Ultimo aggiornamento alle 23:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la denuncia

Immissioni in ruolo ancora al palo, docenti diffidano l’Ufficio scolastico regionale

Una sessantina di insegnanti, assistiti dagli avvocati Morcavallo e Miracco, attendono risposte dall’Usr e dagli uffici provinciali

Pubblicato il: 13/08/2022 – 15:31
Immissioni in ruolo ancora al palo, docenti diffidano l’Ufficio scolastico regionale

“Una sessantina di docenti, assistiti dagli avvocati Achille Morcavallo e Temistocle Miracco, sono rimasti fuori dalle graduatorie di merito ed hanno diffidato l’Ufficio Scolastico regionale della Calabria e quello provinciale”. Lo riporta una nota. “I fatti. Con decreto 499 del 2020 – prosegue la nota – il ministero dell’Istruzione e l’Ufficio Scolastico Regionale avevano bandito il concorso per l’assunzione dei docenti da immettere nei ruoli per l’anno scolastico 2022/2023 a far data dal 1 settembre 2022. Tutti i docenti partecipavano al concorso superando le prove scritte e orali concluse, come da calendario, in data 16 giugno 2022. A tutt’oggi, però, l’Usr della Calabria non ha ancora pubblicato la graduatoria definitiva di merito e si accinge a concludere la fase straordinaria immettendo nei limitati ruoli disponibili altri docenti inseriti in diverse graduatorie (Gps). Per tale motivo i legali, per conto dei 60 docenti, si sono rivolti all’Usr e agli uffici provinciali intimando la conclusione della procedura concorsuale mediante pubblicazione della graduatoria di merito, l’ingiusta esclusione dalle procedure di immissione in ruolo e richiedendo pure la riapertura dei termini fino al 31 agosto, per come previsto dalla legge, onde evitare che di tali ritardi, con le assegnazioni straordinarie da Gps, possano ‘ingiustamente’ beneficiare soggetti non vincitori di alcun concorso. Il paradosso sta nel fatto che il medesimo concorso svoltosi in altre Regioni, evidentemente più ‘virtuose’, si è concluso per tempo così permettendo ai vincitori di formalizzare le domande per la immissione in ruolo già dal primo settembre 2022. I docenti attendono, quindi, urgente riscontro dall’Ufficio Scolastico rivendicando – conclude la nota – i propri diritti ad essere immessi in ruolo già per l’anno scolastico 2022/2023”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x