Ultimo aggiornamento alle 21:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

l’operazione

‘Ndrangheta, arrestate 202 persone a Cosenza. Ai domiciliari il sindaco di Rende Marcello Manna – VIDEO

Oltre al primo cittadino e presidente di Anci Calabria, sono indagate altre 236 persone. Vari i reati contestati. Sequestrati beni per 72 milioni

Pubblicato il: 01/09/2022 – 6:53
‘Ndrangheta, arrestate 202 persone a Cosenza. Ai domiciliari il sindaco di Rende Marcello Manna – VIDEO

COSENZA Nelle prime ore della mattina del primo settembre 2022, in Cosenza ed in altri centri del territorio nazionale i Carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza, il personale della Squadre Mobili delle Questure di Cosenza e Catanzaro, e del Servizio centrale Operativo di Roma, i Finanzieri del Comando Provinciale di Cosenza, del Nucleo di Polizia Valutaria di Reggio Calabria, con il Gico del Comando Provinciale di Catanzaro e lo Scico di Roma, con il coordinamento della Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, hanno dato esecuzione all’ordinanza cautelare, emessa dal gip presso il Tribunale di Catanzaro, nei confronti di 202 indagati, sulla base della ritenuta sussistenza di gravi indizi in ordine ai delitti, a vario titolo ipotizzati, nei loro confronti, tra cui, rispettivamente, associazione di tipo ‘ndranghetistico, associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, aggravato dalle modalità e finalità mafiose, associazione a delinquere finalizzata a commettere delitti inerenti all’organizzazione illecita dell’attività di giochi – anche d’azzardo – e di scommesse, delitti di riciclaggio, autoriciclaggio e trasferimento fraudolento di beni e valori, nonché in ordine ad altri numerosi delitti, anche aggravati dalle modalità e finalità mafiose.

Gli indagati

La misura degli arresti domiciliari è stata disposta nei confronti del sindaco di Rende e presidente di Anci Calabria, Marcello Manna. Nei confronti di un altro legale, l’avvocato Paolo Pisani, è stato disposto il divieto di esercizio della professione. Arresti domiciliari disposti anche per l’assessore alla manutenzione e decoro urbano di Cosenza, Francesco De Cicco e per l’assessore ai lavori pubblici di Rende, Pino Munno. Contestualmente è stato eseguito, a cura dei Finanzieri Gico del Comando Provinciale di Catanzaro e lo Scico di Roma, il sequestro preventivo d’urgenza disposto dal pm, che dovrà essere sottoposto al vaglio del Giudice per le Indagini Preliminari, di beni immobili, aziende, società, beni mobili registrati, riconducibili a numerosi indagati, per un valore stimato in oltre 72 milioni di euro. Nel mirino della Dda sono finiti i principali clan di ‘ndrangheta del cosentino. Importanti nelle indagini le confessioni dei collaboratori di giustizia. Il procedimento per le fattispecie di reato ipotizzate è attualmente nella fase delle indagini preliminari.

I beni sequestrati

Le fiamme gialle, in particolare, hanno posto i sigilli, tra l’altro, a 78 fabbricati, tra i quali 5 ville, 44 terreni, per un’estensione complessiva di 26 ettari, in vari comuni della provincia di Cosenza, 57 quote di partecipazioni in attività produttive e commerciali al dettaglio e all’ingrosso in diversi settori (ristorazione con somministrazione, bar, abbigliamento produzione energia elettrica, agricoltura, lavanderie e lavanderie industriali, servizi nel settore dello spettacolo, noleggio attrezzature per spettacoli ed eventi, formazione culturale, edile). Sequestrati inoltre 39 complessi aziendali, anche di imprese del settore del c.d. “gaming” (scommesse on-line e sale giochi e biliardo), 20 ditte individuali attive nei vari settori delle attività produttive e commerciali (ristorazione, strutture turistiche e ricettive, agricoltura, bar, supporto rappresentazioni artistiche, intermediazione finanziaria), 7 associazioni non riconosciute, impegnate prevalentemente in ambito sportivo/ricreativo, uno Yacht, un aeromobile ultraleggero, un natante, 70 autovetture, 7 motoveicoli.

I nomi degli indagati

Sono 213 le persone indagate. Ecco l’elenco.

Alimena Gianluca; Aloise Giovanni; Antonio Abruzzese, Antonio Abbruzzese detto “Tonino”, Antonio Abbruzzese (classe 1984), Fiore Abbruzzese, Franco Abbruzzese, Francesco Abbruzzese, Luigi Abbruzzese, Marco Abbruzzese, Nicola Abbruzzese, Rocco Abbruzzese, Rosaria Abbruzzese, Saverio Abbruzzese, Claudio Alushi, Armando Antonucci, Salvatore Ariello, Ariosto Artese, Aurello Rosario; Luigi Avolio, Ivan Barone, Giuseppe Bartucci, Giuseppe Belmonte, Aurelia Braccioforte; Gianluca Benvenuto, Massimo Benvenuto, Luigi Berlingieri, Carmelina Bruniani; Giuseppe Zoltan Bruniani; Massimo Bertoldi, Antonio Bevilacqua, Cosimo Bevilacqua; Fabio Bevilacqua; Fiore Bevilacqua; Francesco Bevilacqua; Leonardo Bevilacqua; Luigi Bevilacqua; Nicola Bevilacqua; Agostino Briguori; Giuseppe Broccolo; Andrea Bruni; Salvatore Calandrino; Ernesto Campanile; Carmine Caputo; Placido Cariello; Federico Chianello; Giuseppe Caputo; Andrea Carpino; Francesco Casella; Alessandro Catanzaro; Patrizio Chiappetta; Daniele Chiaradia; Antonio Chiodo; Danilo Ciciarelli; Alessandro Cariati; Massimo Ciancio; Francesco Ciliberti; Fabiano Ciranno; Antonio Colasuonno; Francesco Curcio; Marco D’Alessandro; Adolfo D’Ambrosio; Massimo D’Ambrosio; Cesare D’Elia; Massimiliano D’Elia; Alessio De Cicco; Andrea De Giovanni; Pietro De Mari; Antonio De Rose; Armando De Vuono; Sergio Del Popolo; Sinibaldo De grandis, Francesco De Grandis; Michele Di Puppo; Umberto Di Puppo; Carlo Drago; Giovanni Drago; Rosetta Falvo; Cristian Ferraro; Simone Ferrise; Angelo Falcone; Remo Florio; Fabrizio Fuoco; Oscar Fuoco; Gino Garofalo; Giovanni Garofalo; Rosanna Garofalo; Fabio Giannelli; Mario Gervasi; Alberigo Granata; Andrea Greco; Stefano Grosso; Francesco Greco; Francesco Gualano; Silvia Guido; Francesco Iantono; Luciano Impieri; Giuseppe IIrillo; Antonio Illuminato; Sergio La Canna; Fabio Laratta; Marco Luchetta; Massimiliano Lo Polito; Gianluca Maestri; Antonio Manzo; Cosimo Manzo; Stefano Antonio Marigliano; Francesco Marchiotti; Antonio Marotta; Mauro Marsico; Andrea Mazzei; Francesco Mazzei; Ivan Montualdista; Alfredo Morelli; Alessandro Morrone (1972);Alessandro Morrone (1988); Filippo Morrone; Roberto Junior Olibano; Francesco Patitucci; Damiana Pellegrino; Mario Perri; Antonio Magnelli; Giuseppe Perrone; Erminio Perri; Enzo Piattello; Mario Piromallo; Roberto Porcaro; Francesco Presta; Antonio Presta; Gennaro Presta; Giuseppe Presta; Roberto Presta; Remo Prete; Fabrizio Antonino Provenzano; Sergio Raimondo; Paolo Recchia; Andrea Reda; Michele Rende; Francesco Ripepi; Massimiliano Rossiello; Denny Romano; Antonio Russo; Stefano Salerno; Eugenio Satiro; Marco Saturnino; Domenico Sannà; Costantino Scorza; Luca Simerano; Mario Sollazzo; Alessandro Stella; Francesco Stola; Alberto Superbo; Francesco Tassone; Francesca Tiralongo; Marco Tornelli; Ivan Trinni; Alberto Turboli; Danilo Turboli; Sandro Vomero; Roberto Zengaro; Antonio Zinno

Marta Abbruzzese; Rosina Arno; Danilo Bartucci; Piero Bertoldi; Luigina Bevilacqua; Aurelia Braccioforte; Andrea Bruni (classe 1983); Pasquale Bruni (classe1970); Pasquale Bruni (classe 1979); Gianluca Campolongo; Damiano Carelli; Francesco Carelli; Andrea Vincenzo Caruso; Michele Castiglione; Maria Rosaria Ceglie; Andrea Cello; Cesare Conte; Antonio Covelli; Francesco De Cicco; Pasquale De Rose; Patrizia Drago; Renato Falbo; Eugenio Filice; Anna Fiorillo; Adolfo Foggetti; Angelo Frontino; Salvatore Garofalo; Giovanni Grandinetti; Pietro Gardi; Umile Lanzino; Ettore Lanzino; Silvia Lucanto; Antonio Lucà; Massimo Giuseppe Maione; Marcello Manna; Lauretta Mellone; Giuseppe Midulla; Giuseppe Mondera; Pino Munno; Francesco Pompeo Occhiuzzi; Silvio Orlando; Francesco Papara; Sandro Perri; Antonio Pignataro; Francesco Reda; Ines Reda; Michele Rende; Paolo Reda; Cristian Francesco Ruffolo; Rosa Rugiano; Orlando Scarlato; Mario Trinni; Francesco Veltri; Massimo Volpentesta; Cristian Vozza

Fabrizio Abate; Fabrizio Gioia; Simone Greco; Roberta Maritato; Bruno Mollica; Francesco Morabito; Ciro Pignataro; Antonio Carmine Policastri; Marcello Rizzuti; Salvatore Sesso; Francesco Sorrentino.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x