Ultimo aggiornamento alle 13:44
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’anticipazione

Reddito di cittadinanza e lotta alla ‘ndrangheta, a “L’altra Politica” il duello tra Ferro e Orrico

Le due candidate alla Camera, rispettivamente per Fratelli d’Italia e Movimento 5 Stelle, ospiti questa sera del talk de “L’altro Corriere”

Pubblicato il: 14/09/2022 – 17:14
Reddito di cittadinanza e lotta alla ‘ndrangheta, a “L’altra Politica” il duello tra Ferro e Orrico

LAMEZIA TERME Nuovo confronto tutto al femminile quello che andrà in onda stasera alle 21.00 su L’altro Corriere (Canale 75), nel talk di approfondimento L’altra Politica. Ospiti di Danilo Monteleone, Wanda Ferro, coordinatrice regionale di Fratelli d’Italia, candidata nel collegio Uninominale Camera  (Catanzaro) nel Plurinominale, e Anna Laura Orrico, candidata del Movimento 5Stelle nel collegio Camera (Cosenza-Tirreno) e Plurinominale.  Un confronto quello tra le due candidate, e parlamentari uscenti, sul filo del rispetto reciproco e del riconoscimento del lavoro svolto durante la scorsa legislatura, tema fortemente divisivo con posizioni reciprocamente polemiche ed inconciliabili il reddito di cittadinanza. «Immorale – ha osservato la Orrico con riferimento alle parole della leader di FdI Giorgia Meloni sul reddito di cittadinanza – è non garantire un sostegno a chi vive un momento di disagio sociale ed economico. Ci sono tante famiglie dove spesso i genitori non possono lavorare perché devono accudire figli disabili o con malattie gravi. E ci sono orfani che si sono laureati proprio grazie al reddito di cittadinanza. Immorale – ha aggiunto la Orrico – è non riconoscere quanto questo strumento abbia generato un po più di giustizia sociale. Che ci siano aggiustamenti da fare è ovvio, in Germania per mettere a punto lo strumento ci hanno messo dieci anni». Dure le considerazioni di Wanda Ferro: «Basta digitare su google e verificare quanto numerose siano le truffe sul reddito di cittadinanza, noi non diciamo che vada abolito, diciamo che occorre darlo ai disabili, agli over 60, insomma a chi è fuori dal mercato del lavoro. Noi  riteniamo che si debba salvaguardare l’individuo che dia il proprio contributo alla società. Per farlo deve avere la dignità di un  lavoro,  non un metadone di Stato che prima o poi finirà». Altro tema, consueto nei confronti de L’altra Politica, quello della ndrangheta e del contrasto alla criminalità organizzata. «Per il M5S il tema ndrangheta e criminalità non è mai passato in secondo piano tant’è che proprio in Calabria i nostri capolista sono l’ex procuratore di Reggio Calabria Federico Cafiero De Raho e Roberto Scarpinato, magistrato che ha lavorato nel pool di Falcone e Borsellino.  Abbiamo deciso di mettere in prima fila che nella vita ha sempre combattuto i fenomeni criminali». Wanda Ferro, con riferimento agli  ultimi anni di legislatura ha evidenziato la posizione di FdI: «Vorremmo capire perché molte cose che si potevano fare non sono state fatte, cito ad esempio la condizione delle carceri, la loro schermatura e l’implementazione del personale. Per noi – chiosa polemica – pensare di acquistare le casette dell’amore per garantire a chi sta al 41bis ed a detenuti che dovrebbero essere ristretti di fare sesso con mogli, amanti o escort non è la priorità. Pensiamo che in questi anni tutto si sia fatto tranne che far girare il vento a favore di chi è per lo Stato. Ci sono magistrati di primo piano che nelle Procure calabresi rischiano ogni giorno, penso ad esempio al procuratore di Catanzaro Gratteri o a quello di Vibo Falvo, mi fa piacere la scelta di De Raho e Scarpinato nei Cinquestelle ma ciò evidenzia forse una contraddizione visto che nelle stesse liste i pentastellati hanno candidato chi ha qualche problema. Sia chiaro, rilevo solo una contraddizione». Secca la replica della Orrico: «Non c’è alcun rinvio a giudizio, dovreste guardare alle vostre liste». Al confronto era stata invitata l’esponente di un altro schieramento politico che, per impegni, non è riuscita ad essere presente. 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x