Ultimo aggiornamento alle 20:41
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

L’elezione

La Russa eletto presidente del Senato. Mancano i voti di Forza Italia

L’esponente di Fratelli d’Italia ha ottenuto 116 voti su 206. Al raggiungimento del quorum è scattato l’applauso

Pubblicato il: 13/10/2022 – 13:42
La Russa eletto presidente del Senato. Mancano i voti di Forza Italia

ROMA Ignazio La Russa è il nuovo presidente del Senato con 116 voti (su una maggioranza di 104). Sessantacinque le schede bianche mentre due voti sono andati a Liliana Segre, che presiede l’Aula, e altrettanti per Calderoli.
Il quorum è raggiunto con la maggioranza assoluta dei componenti (104) su 206 (200 senatori più i 6 senatori a vita). Al raggiungimento del quorum è scattato un applauso.
Il nome del senatore fedelissimo della leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, era circolato già nelle scorse ore ed è frutto di un accordo tra tutte le forze di maggioranza di centrodestra che siedono in Parlamento. Anche se alla conta dei voti – se si escludono quelli di Silvio Berlusconi e Elisabetta Casellati – mancano quelli di Forza Italia.

Il profilo

All’interno del partito di Giorgia Meloni, La Russa è senza dubbio l’uomo che più, senza perdere la sua veracità di fondo, ha saputo ritagliarsi ruoli istituzionali, da quelli più politici come l’esperienza come ministro della Difesa durante il governo Berlusconi tra il 2008 e il 2011 (in cui fu tra i fautori dell’intervento dell’Italia nella missione militare in Libia per l’eliminazione di Muammar Gheddafi, e a favore del cessate il fuoco nella guerra in Ossezia del Sud tra Russia e Georgia) fino alle vicepresidenze sia della Camera (tra il 1994 e il 1996) che del Senato (nella legislatura appena conclusa). Portano la sua firma la legge del 2009 di contrasto alla pirateria, la giornata del ricordo dei caduti nelle missioni internazionali per la pace, che si celebra il 12 novembre, e il riconoscimento ufficiale del 17 marzo come festa della proclamazione del Regno d’Italia. Nell’ultima legislatura ha promesso invece l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla violenza politica negli anni tra il 1970 e il 1989.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x