Ultimo aggiornamento alle 11:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

L’intervista

Governo, Occhiuto: «Berlusconi chiede parità di trattamento»

Il neo senatore di Forza Italia difende il leader azzurro: «Noi penalizzati rispetto alla Lega»

Pubblicato il: 19/10/2022 – 10:50
Governo, Occhiuto: «Berlusconi chiede parità di trattamento»

ROMA «Forza Italia ha preso gli stessi voti della Lega, ma risultiamo penalizzati. Berlusconi ha chiesto lo stesso trattamento e sta lavorando per ottenerlo». Ad affermarlo, intervistato da “ilsussidiario.net”, il neo senatore di Forza Italia Mario Occhiuto, che poi, sulla definizione della squadra di governo, aggiunge: «Manca una definizione finale, ma dai nomi che circolano si può dire che sarà di alto profilo. Si è trovata una buona sintesi. Serve ancora qualche ritocco, e non si può escludere che sia di peso».
Quanto all’ipotesi che nel governo ci saranno due vicepremier, vale a dire Tajani e Salvini, Occhiuto osserva: «È un’idea molto positiva: non va al governo una sola forza politica, ma tutta la coalizione. E i due vicepresidenti, insieme al presidente del Consiglio, la rappresentano al meglio». E sulla frattura fra Berlusconi e Meloni, il senatore chiosa: «Ma sul piano personale non c’è mai stata alcuna frattura. L’obiettivo è il governo del Paese, con senso di responsabilità si arriverà a una soluzione».

«Pnrr? Progetti devono essere accompagnati da riforme»

«Sul Pnrr non va tutto bene, ha ragione la Meloni a parlare di ritardi. Sulla base della mia esperienza professionale e di amministratore posso garantire che la fase più difficile è quella della messa a terra dei progetti. La prima, quella progettuale, in Italia non è in problema, lo è invece la seconda, quella attuativa». Ha poi detto Occhiuto.
Alla domanda su quale e dove sia il problema da risolvere ha risposto: «Nel quadro normativo italiano. Le risorse e i progetti del Pnrr dovrebbero essere accompagnati da un piano di riforme incentrato sulla pubblica amministrazione e sulla sua semplificazione. Perché da decenni si parla di norme sblocca cantieri? Serve una semplificazione vera».

«Berlusconi ha più volte chiamato Putin che la guerra è una follia»

«Ero presente quando ha detto quelle cose. Berlusconi ci ha spiegato di aver provato più volte a chiamare Putin per convincerlo che fare la guerra all’Ucraina è una follia, ma il presidente russo non gli ha risposto». Ha affermato Occhiuto a proposito dei rapporti tra il leader di Forza Italia ed il presidente russo ed ha aggiunto: «Poi ha raccontato del regalo e dello scambio di lettere, ma si tratta di un episodio distinto dal primo».

«Il reddito di cittadinanza non va abolito, ma riformato»

«Il Rdc non va abolito ma riformato». Ha sostenuto nell’intervista Occhiuto aggiungendo che «riteniamo che in certi casi sia uno strumento utile, addirittura indispensabile, soprattutto in un periodo di crisi drammatica come questo». «Innanzitutto – ha proposto – servono più controlli per distinguere i bisognosi dai truffatori. Ma questo è soltanto un primo aspetto».
Secondo Occhiuto, «nel Mezzogiorno ci sono molte opportunità di lavoro che non vengono sfruttate. Un esempio: in Italia ci sono tanti artigiani, maestranze uniche al mondo, che non trovano più persone da formare. Se i giovani non si mettono in gioco in queste opportunità, non c’è ricetta per il Sud che tenga».
Alla domanda se occorra potenziare l’incontro domanda offerta ha spiegato: «Questo è necessario, ma prima ancora c’è un problema formativo. Diamo risorse a imprese e artigiani perché possano trasferire i loro saperi alle nuove generazioni. A livello formativo va potenziata la formazione professionale e specialistica».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x