Ultimo aggiornamento alle 18:10
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

L’Operazione

‘Ndrangheta, sequestrati a Roma beni per un milione di euro a un clan calabrese

Coinvolti tre fratelli che vivono nella Capitale da lungo tempo. Le indagini hanno abbracciato l’arco temporale di circa un trentennio

Pubblicato il: 16/11/2022 – 13:30
‘Ndrangheta, sequestrati a Roma beni per un milione di euro a un clan calabrese

ROMA Gli agenti della questura di Roma questa mattina hanno sequestrato beni per un milione di euro a un gruppo criminale calabrese e, in particolare, a tre fratelli. Questi ultimi, di origini calabresi, vivono a Roma da diverso tempo e sono già condannati con sentenze irrevocabili per attività criminali legate al traffico di stupefacenti ed altri gravi reati. A marzo dello scorso anno, infatti, sono stati arrestati nel corso dell’operazione denominata “Alberone”, condotta dalla Squadra mobile della Questura di Roma e coordinata dalla locale Procura della Repubblica, per aver costituito un sodalizio, operante nel quartiere San Giovanni-Alberone, dedito ai delitti di usura ed esercizio abusivo dell’attività finanziaria, con conseguenti estorsioni nei confronti delle vittime, contro le quali, in caso di inadempienza, venivano organizzate vere e proprie spedizioni punitive. Inoltre, gli stessi, avvalendosi di prestanome, avevano escogitato un sistema di truffe ai danni di istituti di credito e società finanziarie, allo scopo di finanziare la loro illecita attività usuraria.

Tra i beni sequestrati anche cinque unità immobiliari e quote societarie di autorivendite


Dalle indagini di carattere patrimoniale, condotte dagli specialisti della Divisione polizia anticrimine, che hanno abbracciato l’arco temporale di circa un trentennio, è emerso nei confronti di tutti i proposti un netto quadro indiziario di elevata ed attuale pericolosità sociale, correlata ad una marcata sproporzione tra i beni, nella loro diretta o indiretta disponibilità, il tenore di vita condotto e i redditi dichiarati al fisco. Il sequestro del valore di circa un milione di euro, comprende cinque unità immobiliari ubicate a Roma, il 50 per cento delle partecipazioni sociali di due società di capitali operanti nel settore del commercio di autovetture, formalmente intestate a terzi interposti e una somma di denaro in contanti ammontante a circa 100 mila euro, oltre a disponibilità finanziarie presenti sui rapporti creditizi.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x