Ultimo aggiornamento alle 11:38
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

operazione “Vico Raudo”

Sgominato locale di ‘ndrangheta a Milano, in manette 49 persone – VIDEO

Ricostruita la struttura del clan a Rho, già oggetto dell’indagine “Infinito” nel 2010. Le intercettazioni: «Io ti mangio il fegato»

Pubblicato il: 22/11/2022 – 7:36
Sgominato locale di ‘ndrangheta a Milano, in manette 49 persone – VIDEO

MILANO La Polizia di Stato, nell’ambito di un’operazione coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Milano, ha eseguito 49 misure cautelari per associazione a delinquere di stampo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti, estorsione, minacce, violenza privata, incendio, detenzione e porto illegale di armi aggravati dal metodo e dalla finalità mafiosa nonché per il reato di intestazione fittizia di beni. Nell’ambito dell’operazione ‘Vico Raudo’ condotta dalla Squadra Mobile di Milano, l’indagine ha svelato la ricostituzione di una struttura territoriale di ‘Ndrangheta, denominata “Locale di Rho”, già oggetto dell’indagine “Infinito” condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Milano nel 2010.

Le intercettazioni: «Io ti mangio il fegato. Forse non hai capito chi sono io»

«Io ti mangio il fegato a te e a quei due infami di m…a. Io oggi vengo a casa tua e ti ammazzo di botte, capito o no? Che forse non hai capito chi sono io… forse non mi conosci bene, non giocare… non me ne fotte un c…o che mi stanno ascoltando… non voglio neanche più i soldi però a casa mia ti ricordi che mi portano un pezzo di te». È una delle intercettazioni agli atti dell’inchiesta della Dda.

«L’operazione eseguita oggi testimonia che l’agire mafioso della ndrangheta in Norditalia ha assunto da tempo caratteristiche assolutamente sovrapponibili a quelle che ne caratterizzano l’azione nei territori in cui il fenomeno è endemico – dichiara il Prefetto Francesco Messina, Direttore Centrale Anticrimine della Polizia di Stato – La narrazione, talvolta sostenuta, di una ndrangheta evolutasi al punto da abbandonare l’aspetto militare in favore di strategie criminali più sofisticate non è del tutto precisa. A Milano la Polizia di Stato e la Magistratura continuano ad affrontare la minaccia mafiosa ben consapevoli che il contrasto dell’ala militare della ‘ndrangheta deve continuare ancora a lungo e deve essere affiancato da una sistematica aggressione all’accumulo dei patrimoni illeciti, che ne costituiscono la linfa vitale». 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x