Ultimo aggiornamento alle 23:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la detrazione

Superbonus, i dubbi di Ance Calabria: «Una misura che incontrerà grosse difficoltà» – VIDEO

Siti dei comuni in tilt per la scadenza della presentazione della Cila. Perciaccante: «il Governo consenta alle aziende di svuotare il cassetto fiscale»

Pubblicato il: 26/11/2022 – 10:49
Superbonus, i dubbi di Ance Calabria: «Una misura che incontrerà grosse difficoltà» – VIDEO

COSENZA Boom di richieste per ottenere l’agevolazione al bonus 110%. Ieri, l’ultimo giorno utile per presentazione della Cila, la comunicazione di inizio lavori che consente l’accesso della detrazione. I siti internet dei Comuni sono stati letteralmente inondati di richieste e pec, molti portali sono ancora in tilt. Alla faccia della digitalizzazione. Altro che web 2.0, le piattaforme online di alcune amministrazioni girano ancora in 56k e non reggono l’urto in eventi eccezionali. Al netto delle toppe informatiche, ad oggi, sono 11.602 i cantieri avviati in Calabria. La maggior parte degli interventi riguarda edifici unifamiliari, seguiti dalle unità immobiliari indipendenti e dai condomini (vera spina nel fianco per chi si accolla l’onere e l’onore di eseguire i lavori). Le detrazioni previste, quando saranno completati tutti i cantieri avviati, costeranno allo Stato oltre 60 miliardi di euro. Una cifra monstre per un bonus destinato a garantire, in futuro, una percentuale di agevolazione assai più bassa, come conferma al Corriere della Calabria Giovan Battista Perciaccante, presidente di Ance Calabria.

«Il cassetto fiscale ma manca la liquidità»

«Si passerà dal bonus 110% al 90% – suggerisce Perciaccante – ma il problema più grosso per le aziende è di avere un cassetto fiscale pieno di quattrini che non è possibile scontare, quindi manca la liquidità». Per il numero uno di Ance Calabria «il primo passo da fare per il Governo è di mettere in condizione le aziende di svuotare il cassetto fiscale e dare liquidità». Sul futuro delle agevolazioni, Perciaccante precisa: «Diventerà strutturale questa misura del 90%, che passerà al 70%. Vivremo un anno di grosse difficoltà». I numeri certificano lo sforzo di è impegnato nei lavori di ristrutturazione. «Dal 2021 al 2022 – chiosa – abbiamo messo a terra interventi per un miliardo e 300 milioni di euro per il Superbonus e sicuramente non saremo in grado di ripetere quanto fatto fino ad oggi, è una misura che incontrerà grosse difficoltà». (f.b.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x