Ultimo aggiornamento alle 18:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

terremoto giudiziario a rende

Confermato il divieto di dimora per Manna. Ma davanti al Tdl cade l’accusa di corruzione

Decisione del Riesame sui due ricorsi. La Procura di Cosenza chiedeva un aggravamento della misura, i legali del sindaco l’annullamento

Pubblicato il: 30/11/2022 – 15:08
Confermato il divieto di dimora per Manna. Ma davanti al Tdl cade l’accusa di corruzione

RENDE Cade uno dei capi d’imputazione contestati – la presunta corruzione in concorso con l’imprenditore Massimino Aceto – ma il sindaco (sospeso) di Rende Marcello Manna resta confermata la misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Rende. Questa la decisione del Tribunale del Riesame di Catanzaro, che si è espresso in tarda mattinata sui due ricorsi presentati dalla Procura di Cosenza e dai legali del primo cittadino. Gli uffici giudiziari bruzi guidati da Mario Spagnuolo avevano presentato nuovi documenti, chiedendo un aggravamento della misura. I legali del politico avevano invece sollecitato l’annullamento della misura. L’ordinanza del gip è stata confermata, dunque, per il solo capo d’imputazione della turbativa d’asta; per i giudici del Riesame, invece, non sussiste la gravità indiziaria per la corruzione ipotizzata dall’accusa in riferimento ai rapporti tra Manna, difeso da Nicola Carratelli, e Aceto. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x