Ultimo aggiornamento alle 21:57
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il caso

Sette detenuti evasi dal carcere minorile Beccaria di Milano

Lo rende noto sindacato Uilpa. Avrebbero approfittato dei lavori in corso. In serata due sono stati catturati

Pubblicato il: 25/12/2022 – 23:17
Sette detenuti evasi dal carcere minorile Beccaria di Milano

MILANO «Sette detenuti sono evasi nel pomeriggio dal cortile passeggi dell’istituto penale per minorenni “Cesare Beccaria” di Milano». Lo riferisce Gennarino De Fazio, Segretario Generale della UilPa Polizia Penitenziaria. Matteo Salvini, leader della Lega, è «sconcertato» per l’episodio, come riferiscono fonti del Carroccio. In serata, sono stati catturati due evasi. Uno dei due evasi aveva raggiunto l’abitazione di una parente. Lo confermano all’Adnkronos fonti del sindacato Polizia Penitenziaria Sappe. Le ricerche proseguono per individuare gli altri cinque detenuti che hanno fatto perdere le loro tracce.
I fuggiaschi avrebbero approfittato dei lavori in corso, che perdurano da svariato tempo, per aprirsi un varco nella recinzione e poi scavalcare il muro di cinta.
«Da qualche tempo, molte delle problematiche che investono le carceri si ritrovano anche negli istituti penali per minorenni. In particolare, sono in vorticoso aumento i casi d’aggressione agli operatori, di sommosse e, come in questo caso, di evasione. Ciò è evidentemente imputabile a una serie di fattori che vanno dal sostanziale disinteresse della politica prevalente e dei governi alle vicende penitenziarie a scelte poco oculate, quale appunto l’innalzamento del limite d’età che consente la detenzione nelle strutture minorili, sulle quali per di più si abbatterà anche la scure della legge di bilancio in corso di approvazione con ulteriori tagli», spiega il Segretario della Uilpa Polizia Penitenziaria.
«Da tempo ripetiamo che il sistema d’esecuzione penale va ripensato e che vanno riorganizzati e potenziati il Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità e il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, la cui rispettiva autonomia non può essere messa in discussione, ma in una logica di programmazione e coordinamento. In attesa di conoscere chi sarà il nuovo Capo del Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità, visto il pensionamento di Gemma Tuccillo, auspichiamo di poterci presto confrontare con il Ministro della Giustizia e i Sottosegretari delegati per la ricerca di un percorso riformatore e soluzioni concrete che vadano al di là dei meri proclami», conclude De Fazio.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x