Ultimo aggiornamento alle 9:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La polemica

Locri, passo indietro di cinque consiglieri comunali d’opposizione: «Quadro desolante»

Con una lettera Carabetta, Garreffa, Ratuis, Passafaro e Previte annunciano le dimissioni: «Presentati esposti in Procura su anomalie riscontrate»

Pubblicato il: 05/01/2023 – 11:08
di Mariateresa Ripolo
Locri, passo indietro di cinque consiglieri comunali d’opposizione: «Quadro desolante»

LOCRI Parlano di un quadro politico-amministrativo «desolante» i cinque consiglieri comunali di opposizione che a Locri si sono dimessi dalla carica. Con una lettera Vincenzo Carabetta, Anna Garreffa, Michele Ratuis, Sofia Passafaro e Carlo Maria Previte hanno ufficializzato la loro decisione poiché, scrivono, «non intendono più, con la propria presenza, legittimare l’operato di questa amministrazione comunale, nella speranza che almeno ora venga data ai cittadini di Locri formale risposta dalle autorità preposte a tutte le segnalazioni fatte da questo gruppo consiliare».
Una decisione che arriva a pochi mesi dalle prossime elezioni comunali e subito dopo l’addio di Giovanni Calabrese che, dopo essere stato nominato assessore regionale ha lasciato la guida a Giuseppe Fontana. Al Comune di Locri non dovrebbero esserci conseguenze dal punto di vista amministrativo, ma è forte comunque la denuncia che i consiglieri di minoranza dimissionari fanno parlando della «mancanza delle minime condizioni di agibilità democratica, trasparenza e rispetto delle regole in seno agli organi amministrativi dell’Ente, tale da vanificare e rendere impossibile ogni attività politica».
«Siamo stati costretti – aggiungono – a manifestare il nostro disappunto non presenziando, da ultimo, ai consigli comunali in cui si discuteva di bilanci. Con numerosi atti è stata portata all’attenzione delle forze di Polizia, della Procura ordinaria e di quella contabile, una serie di atti e comportamenti, commissivi e omissivi, che divergono dalla corretta e sana gestione amministrativa sia dell’Ente sia del distretto sociosanitario e dei relativi fondi destinati alla povertà e alla non autosufficienza». (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x