Ultimo aggiornamento alle 22:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’anticipazione

Romano: «Per la Zes in quattro mesi tanti progressi e un risultato epocale»

Ospite de “L’Altra politica” il commissario della Zona economica speciale. L’intervista questa sera alle 21 sul canale 75 del digitale terrestre

Pubblicato il: 11/01/2023 – 16:03
Romano: «Per la Zes in quattro mesi tanti progressi e un risultato epocale»

LAMEZIA TERME È il commissario straordinario della Zona economica Speciale della Calabria, Giosy Romano, il primo degli ospiti del nuovo appuntamento con L’Altra politica, il settimanale di approfondimento in onda questa sera alle 21 sul canale 75 de L’Altro Corriere tv
Nominato da poco più di 4 mesi Romano, Commissario Straordinario del Governo della Zes anche in Campania, ha illustrato alcune delle iniziative che – nelle intenzioni – dovrebbero finalmente dare slancio alla  Zes Calabria costituita da 14 aree ricadenti nei principali nodi di trasporto portuali (Reggio Calabria, Gioia Tauro, Corigliano Calabro, Villa San Giovanni, Crotone, Vibo Valentia) e aeroportuali (Lamezia Terme, Crotone, Reggio Calabria), nonché dalle aree industriali contigue (Gioia Tauro, Sen Ferdinando, Rosarno; Crotone; Porto Salvo, Vibo Valentia; Schiavonea, Corigliano-Rossano; Lamezia Terme). 
«Sono convinto che l’incarico mi sia facilitato – ha sottolineato Romano – dall’aver svolto e continuare a farlo il ruolo di Commissario straordinario di Governo per la Zes della Campania, la conoscenza delle dinamiche e delle regole che disciplinano le zone economiche speciali mi consentono infatti di prevenire eventuali ostacoli nella definizione del percorso qui in Calabria. In 4 mesi – ha aggiunto Romano – abbiamo conseguito risultati tangibili e partirei da un evento che possiamo definire epocale e cioè l’introduzione dello sportello unico digitale che governa il sistema della Zes. Attraverso lo sportello l’imprenditore avanza infatti una sola istanza che genera un unico provvedimento, l’autorizzazione del commissario, in luogo dei 37 che ordinariamente ci vorrebbero». 
Nel corso dell’intervista, dopo aver definito il lavoro realizzato in questi quattro mesi come essenziale e prodromico per lo sviluppo della Zes, il Commissario Romano ha anche indicato alcuni dei progetti da concretizzare in futuro e cioè investimenti che riguardano le infrastrutture, la richiesta al Ministero dell’Interno di rendere sicure e sorvegliate le aree industriali, la proposta di riperimetrazione delle aree di pertinenza della Zes. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x