Ultimo aggiornamento alle 22:59
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’incontro

«Rilanciare l’affido familiare»: le associazioni si confrontano con l’assessore Staine

Il coordinamento regionale per la tutela e la promozione dei diritti dei bambini della Calabria: «Riscontrato grande interesse»

Pubblicato il: 14/01/2023 – 14:51
«Rilanciare l’affido familiare»: le associazioni si confrontano con l’assessore Staine

«Rilanciare l’affido familiare in Calabria: è questo il tema su cui si sono confrontati l’assessore alle Politiche Sociali della Regione Calabria Emma Staine e il dirigente dell’assessorato Antonio Latella con i componenti del coordinamento regionale per la tutela e la promozione dei diritti dei bambini della Calabria in materia di affido e adozione, nel corso dell’incontro all’Assessorato nella Cittadella  Regionale»  Lo riferisce una nota. In rappresentanza delle associazioni calabresi aderenti al coordinamento,  Agape, M’aMa DPDB APS,, Forum delle Famiglie,  Metacometa APS, Centro Emmaus, A. Maslow APS, Papa Giovanni XXIII hanno partecipato rispettivamente: Mario Nasone,  Marco Dato, Claudio Venditti, Franco Corapi, Fabio Riganello e tre consulenti di diritto minorile delle associazioni. «E’ stata presentata – prosegue la nota – una rosa di proposte a tutela dei diritti dei minori, anche con bisogni speciali, che necessitano di un intervento strutturato sotto il profilo affettivo, educativo e sanitario, ogniqualvolta la famiglia di origine non riesca a fornirlo. L’attuale realtà culturale e sociale della nostra Regione, che vede un numero notevole di minori adottabili o da collocare in affido,  richiede una riprogrammazione delle attuali linee guida regionali, al fine di incrementare l’accesso ad un istituto pensato a tutela del preminente interesse del minore di vivere in famiglia, affinché l’istituzionalizzazione diventi la soluzione residuale. Il coordinamento ha, altresì chiesto un’iniziativa congiunta tra gli assessorati alla Politiche Sociali e Dipartimento Salute per l’attivazione di una comunità riabilitativa, non presente attualmente nella regione, per minori con disturbi mentali che da tempo viene sollecitata dai Tribunali per i  minorenni della Calabria. Diffondere la cultura dell’affido ed instaurare un rapporto dialogico tra la comunità e le istituzioni, è l’auspicio delle associazioni intervenute, per accogliere e rispondere alle istanze delle reti di famiglie affidatarie presenti sul territorio e dei numerosi bambini che vanno preservati e tutelati nella loro vulnerabilità. Sulle tematiche poste l’assessore ha manifestato grande interesse offrendo la disponibilità a costituire, a livello regionale un tavolo tecnico di coordinamento». 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x