Ultimo aggiornamento alle 13:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la solidarietà

Intimidazione a Preite, Confindustria: «Le forze sane facciano quadrato»

Il presidente Fortunato Amarelli: «Pesanti ingerenze della criminalità organizzata. Continuiamo nell’opera di denuncia». La vicinanza di Anav

Pubblicato il: 24/01/2023 – 12:56
Intimidazione a Preite, Confindustria: «Le forze sane facciano quadrato»

COSENZA «Esprimiamo la nostra più convinta solidarietà al collega imprenditore Guerino Preite e ai dipendenti della omonima azienda per la grave intimidazione subita due notti fa». Lo dichiara in una nota il presidente di Confindustria Cosenza Fortunato Amarelli. «A nome mio e degli industriali che ho l’onore di rappresentare giungano alla storica impresa di trasporti, che è riuscita a diventare nel tempo un punto di riferimento qualificato del sistema economico regionale, i sentimenti di vicinanza».
«L’increscioso accadimento subito dal collega e da tanti altri imprenditori ogni giorno – dichiara il numero uno di Confindustria Cosenza – ripropone in maniera cruda le problematiche legate alle ingerenze pesanti esercitate dalla malavita organizzata nei confronti delle attività economiche. È necessario continuare nell’opera di denuncia e di diffusione della cultura della legalità e della sicurezza, con la certezza della vicinanza dello Stato con le forze dell’ordine a presidio del territorio affinché si possano arginare e debellare accadimenti incresciosi come questo, che finiscono con il turbare e mettere a dura prova il senso di fiducia dei cittadini e degli imprenditori».
«La speranza – conclude il presidente Fortunato Amarelli – è che non si abbassi la guardia da parte della comunità intera, che le forze sane della società facciano quadrato intorno alle istituzioni rispetto a fenomeni che rischiano di compromettere la sicurezza di tutti. L’opera delle forze dell’ordine va ulteriormente sostenuta affinché possa svilupparsi, in maniera diffusa, il senso della giustizia che trova nel concetto della legalità e del rispetto delle regole la sua più importante affermazione».

La vicinanza di Anav

«L’incendio dei tre autobus dell’azienda Preite a Diamante è un atto grave e violento che condanniamo fermamente. Le aziende sane e produttive calabresi devono essere tutelate da ogni forma di ingerenza che mette a rischio investimenti, lavoro e servizi per il territorio.  Siamo fiduciosi nel lavoro delle Forze dell’Ordine e della Magistratura e nel loro impegno a tutela della legalità. Le Aziende aderenti ad Anav Calabria manifestano piena disponibilità a mettere a disposizione i propri mezzi qualora l’Azienda Preite ne avesse necessità. Al collega Guerino Preite esprimiamo la nostra totale vicinanza». Così ha dichiarato Emilio Bernardo Romano, Presidente di ANAV Calabria, Articolazione regionale dell’Associazione nazionale Autotrasporto Viaggiatori del sistema Confindustria.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x