Ultimo aggiornamento alle 13:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

i messaggi

Monsignor Checchinato nuovo vescovo di Cosenza, i messaggi di benvenuto

Succurro: «Guida per l’intera comunità». Caruso: «Sarà punto di riferimento». Loizzo: «Interlocutore delle istituzioni e delle forze laiche»

Pubblicato il: 04/02/2023 – 18:12
Monsignor Checchinato nuovo vescovo di Cosenza, i messaggi di benvenuto

«Benvenuto in città e sentiti auguri. Le esprimiamo affetto ed entusiasmo manifesti, certi che da uomo di profonda fede, spiritualità e cultura, lei sarà guida e riferimento per le nostre coscienze e per l’intera comunità». L’ha detto la presidente della Provincia di Cosenza, Rosaria Succurro, al nuovo arcivescovo di Cosenza, monsignor Giovanni Checchinato, che la stessa ha accolto nel palazzo provinciale insieme a diversi rappresentanti delle istituzioni pubbliche del Cosentino. «Stiamo lavorando in sinergia e sempre insieme alla Chiesa, cui riconosciamo – ha sottolineato Succurro – un ruolo fondamentale, propulsivo e costruttivo, sia sul piano etico che su quello sociale. Esiste una collaborazione solida e proficua tra le istituzioni laiche e religiose della città e del comprensorio. Dobbiamo rafforzarla alla luce dei tanti gravami del presente, che riguardano famiglie, lavoratori, imprese, giovani e persone in condizioni di debolezza, fragilità e solitudine». «È necessario – ha proseguito Succurro – mantenere accesa la fiamma della solidarietà e dell’amore per ogni persona. Lo dico con piena consapevolezza, memore della lezione politica di Giorgio La Pira e di quella spirituale di Papa Francesco, che ha invitato a toccare con mano la sofferenza altrui. Eccellenza, le siamo vicini. Le assicuro – ha concluso la presidente Succurro nel suo saluto all’arcivescovo Checchinato – la più completa apertura al dialogo, all’incontro e all’ascolto, per affrontare insieme i problemi della nostra comunità; per alimentare speranza e fiducia nei cittadini; per dare risposte ai bisogni individuali e collettivi».

Il discorso del sindaco Caruso

«Eccellenza Reverentissima, Benvenuto a Cosenza. Le porgo il mio saluto personale e quello dell’intera città che estendo alle autorità civili, religiose e militari qui presenti a renderLe omaggio». E’ il messaggio del sindaco di Cosenza Franz Caruso al nuovo arcivescovo di Cosenza, monsignor Giovanni Checchinato. «Cosenza – ha proseguito Caruso – è una città laboriosa e colta, che ha saputo reagire agli eventi tragici della storia, alle miserie secolari e alle distruzioni delle guerre. La storia di Cosenza è antica e prestigiosa, fatta di personalità eminenti, di studiosi ed intellettuali, ma è soprattutto storia di popolo che ha sempre affrontato i momenti di criticità con prontezza, coraggio e solidarietà. Un popolo unito e dinamico, profondamente legato al culto della Madonna del Pilerio, Patrona protettrice di Cosenza, che ha radici profonde ed antiche. Eccellenza, la diocesi di cui da oggi Lei sarà guida illuminata è un punto di riferimento per questo territorio non solo sotto il profilo religioso, ma anche per l’impegno civico e sociale di una rete di associazioni di volontariato e di assistenza ai più fragili, agli ultimi, di cui siamo fieri ed orgogliosi perché contribuiscono a creare una forte coesione sociale. Anche grazie a questa rete di associazioni, Cosenza ed il suo vasto territorio hanno saputo reagire all’emergenza sanitaria che ha avuto un impatto devastante sulla comunità e da cui ci stiamo oggi faticosamente rialzando. Non a caso a Cosenza è stato assegnato il titolo di Capitale italiana del volontariato 2023 per essere la città che ha saputo valorizzare il contributo di volontari, associazioni ed enti locali nella costruzione del bene comune.  Un obiettivo quest’ultimo a cui l’Amministrazione Comunale, che ho l’onore e l’onere di guidare non smetterà mai di tendere, sicuro di avere, da oggi in poi, anche il Suo fondamentale contributo. Ho, infatti, avuto modo di seguire, Eccellenza Reverentissima, seppur da lontano, la Sua azione pastorale aperta, rivolta al sociale e sempre tendente ad interagire con il territorio e con tutti i soggetti attivi e responsabili. In questo solco troverà in me e nell’Ente che rappresento il giusto supporto, nell’intento di rafforzare tra Chiesa, amministrazione e territorio quel legame capace di far emergere nuove energie e nuove idee per vincere ogni difficoltà. Sono certo, infatti, che con la Chiesa cosentina, alla cui guida Lei è stato chiamato, possa continuare ad instaurarsi, pur nei rispettivi ambiti istituzionali e nel rispetto delle reciproche prerogative, un rapporto sinergico che possa affrontare compiutamente le molteplici emergenze presenti nel nostro territorio, con un’attenzione particolare agli ultimi e a chi è costretto a vivere quotidianamente nelle angustie del bisogno. Prima di augurarLe buon lavoro, voglio ricordare la figura importante di Sua Eccellenza Mons. Nolè amato profondamente dalla città di Cosenza per il ruolo fondamentale e delicato che ha svolto in questa Diocesi, nel mentre ringrazio Monsignor Piemontese per il lavoro portato avanti fino a questo momento così significativo per tutti noi. Oggi sono lieto di costruire con Lei un nuovo percorso comune. Pertanto, Le esprimo, – ha concluso Caruso – da parte mia personale, dell’amministrazione comunale e della città, grande vicinanza nella Sua missione pastorale rinnovandoLe il più sentito ed affettuoso benvenuto da parte di tutti noi».

«Sarà prezioso interlocutore delle istituzioni e delle forze laiche»

«Mons Checchinato, che oggi si è insediato come Arcivescovo di Cosenza Bisignano, sarà, oltre che una guida autorevole per la comunità cattolica, un prezioso interlocutore delle istituzioni e delle forze laiche». Lo afferma l’on Simona Loizzo deputato della Lega. «Nessuno può negare alla chiesa cosentina il merito straordinario di avere intercettato bisogni sociali profondi, di avere dato vita a comunità di recupero, di assistere quotidianamente i meno fortunati. Andrò a visitare personalmente l’arcivescovo dopo averlo doverosamente omaggiato oggi – aggiunge Loizzo – per discutere con lui della città e del territorio della Diocesi».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x