Ultimo aggiornamento alle 20:01
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il caso

Degrado a Lamezia Sud, strade e marciapiedi impraticabili. I cittadini: «Abbandonati dall’amministrazione» – VIDEO

Emergenza continua nelle zone lontane dal centro. Associazioni sul piede di guerra, pronte a mobilitazioni, chiedono conto al sindaco Mascaro

Pubblicato il: 13/02/2023 – 17:19
di Giorgio Curcio
Degrado a Lamezia Sud, strade e marciapiedi impraticabili. I cittadini: «Abbandonati dall’amministrazione» – VIDEO

LAMEZIA TERME «Siamo abbandonati da tutti ed è una vergogna per il sindaco che comanda il Comune di Lamezia Terme, ce l’ho solo con lui perché quando qui fanno i lavori non viene nessuno a controllare, non importa a nessuno». Sono cittadini disperati ed esasperati. Si sentono abbandonati dalla politica cittadina, quasi lasciati al loro destino, senza che nessuno faccia qualcosa che cambiare la situazione. Perché qui, nelle zone più distanti dal centro di Lamezia Terme, l’occhio dell’amministrazione comunale non arriva e al massimo si spreca qualche promessa che puntualmente viene disattesa.

Lamezia Sud abbandonata

Siamo nella zona Sud di Lamezia e qui basta dare un’occhiata in giro per comprendere la portata della situazione emergenziale: una totale incuria con alberi pericolanti, vegetazione fuori controllo, rifiuti e soprattutto strade dissestate con buche profonde decine di centimetri. Un rischio concreto per l’incolumità di automobilisti ma, soprattutto, per i residenti del luogo. «Chiediamo – spiega al Corriere della Calabria Franco Curcio dell’associazione Quartiere Capizzaglie – un intervento tempestivo, prima che ci scappi il morto perché se qui cade un ragazzo, se batte la testa, poi la situazione diventa davvero grave e quindi perché bisogna rischiare di arrivare a questo punto? Non stiamo dando la colpa interamente all’amministrazione ma c’è un problema, un problema che si prolunga da anni». «Questa amministrazione – gli fa eco Antonio Tarzia – è sorda, è muta ed è ceca e noi siamo esasperati». «Il degrado in città si vede – spiega poi Antonio Cristiano del Comitato San Giovanni – i soldi per la manutenzione delle strade ci sono, per il verde anche, per togliere la spazzatura dalle strade ci sono, però noi come cittadini purtroppo non vediamo alcun beneficio, paghiamo le tasse come tutti ma non abbiamo dei servizi».   

Degrado, buche e marciapiedi impraticabili

Proseguendo su queste strade dissestate abbiamo raccolto, poi, le testimonianze di disperazione dei residenti del luogo. Già perché qui camminare sui marciapiedi è impossibile, costringendo i pedoni a zigzagare, evitare buche e soprattutto passeggiare ai bordi della carreggiata, con notevoli rischi per la propria incolumità. E poi ci sono quei cittadini costretti a sistemare blocchi di cemento per tentare di arginare la furia dell’acqua ad ogni pioggia violenta ed evitare così inondazioni. «Abbiamo – ci racconta Giuseppe Marinaro di “Lamezia maltrattata” alcune frazioni all’interno della città come la via Timpone che rappresenta la storia della città dove la gente purtroppo non riesce più a camminare perché ha paura di cadere, ci sono delle buche enormi, c’è un abbandono totale, oggi Lamezia è maltrattata, il cittadino si sente maltrattato e non vede l’ora di uscire fuori da questa situazione, non se ne può più».

«Pronti ad occupare la strada»

«Non solo la strada, ma anche i pedoni non possono circolare sui marciapiedi perché sono pieni di erbacce e quindi devono scendere con il rischio di essere investite, quindi meritiamo un po’ di rispetto come il centro cittadino. Penso – ci dice Oscar Branca dell’Associazione Quartiere Capizzaglie – che non sia un bel biglietto da visita tutto questo degrado per chi viene anche da fuori città vedere tutti questi avvallamenti, queste strade rotte, le erbacce. Se non arrivano queste risposte da parte dell’amministrazioni vuol dire che ci metteremo qua, a fare un sit-in insieme a tutti i residenti della strada e ci metteremo qua, e vediamo chi interverrà per toglierci e se avremo finalmente delle risposte concrete». (g.curcio@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x