Ultimo aggiornamento alle 10:33
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

La decisione

Corruzione all’Asp di Reggio, revocati i domiciliari a un ex dirigente

Il Tribunale reggino ha disposto l’obbligo di presentarsi ai carabinieri per l’ex manager. È finito nell’inchiesta “Inter nos”

Pubblicato il: 05/04/2023 – 9:50
Corruzione all’Asp di Reggio, revocati i domiciliari a un ex dirigente

REGGIO CALABRIA Passa all’obbligo di presentarsi alla stazione dei carabinieri tre volte la settimana l’ex dirigente dell’Asp di Reggio finito nell’inchiesta “Inter nos” coordinata dalla Procura reggina. A disporlo il Tribunale della città dello Stretto che, in composizione collegiale, ha accolto le tesi degli avvocati Francesco Albanese e Giuseppe Marino legali del dirigente medico in pensione che era finito ai domiciliari.
L’ex manager dell’Asp reggina era stato tratto in arresto nell’agosto del 2021 in forza di gravi accuse di corruzione, turbata libertà degli incanti con l’aggravante dalla finalità mafiosa, nell’ambito della più vasta operazione della Guardia di Finanza “Inter Nos”, che vede coinvolti dirigenti e funzionari dell’Asp di Reggio Calabria, nonché alcune cooperative che in passato avevano gestito il servizio di pulizia in quell’Azienda sanitaria provinciale.
Il Tribunale del Riesame nel dicembre del 2021 aveva sostituito la misura della custodia cautelare in carcere con quella degli arresti domiciliari, oggi modificata con quella dell’obbligo di presentazione presso la stazione di P.G. territorialmente competente.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x