Ultimo aggiornamento alle 21:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

TEL AVIV

Nessun proiettile. «Parini morto per l’impatto dell’auto»

Fonti della Polizia israeliana rivelano le cause della morte del giovane italiano

Pubblicato il: 09/04/2023 – 15:44
Nessun proiettile. «Parini morto per l’impatto dell’auto»

TEL AVIV Alessandro Parini è morto per l’impatto provocato dall’auto lanciata dall’arabo-israeliano Yousef Abu Jaber contro il gruppo in cui si trovava il giovane in un attacco terroristico sul lungomare di Tel Aviv.
Lo rivelano, citate da Haaretz, fonti della polizia al termine di esami sul corpo dell’avvocato italiano confermando che non sono stati trovati proiettili ma consistenti ferite alla testa e alla schiena compatibili con il violento impatto con il veicolo.
Le fonti hanno quindi escluso l’incidente stradale sostenendo invece che Abu Jaber abbia agito in «modo premeditato» con l’auto lanciata contro la gente. 
La famiglia di Abu Jaber ha continuato in questi giorni a sostenere la tesi “del colpo di sonno” del suo congiunto. Le fonti della polizia israeliana – citate dal quotidiano – hanno chiarito che le indagini mostrano che Abu Jaber ha guidato direttamente dal suo luogo di residenza, Kafr Kassem, fino al lungomare di Tel Aviv ad alta velocità. Questo – secondo le fonti – rafforza la posizione che sia stato un attacco terroristico e che Abu Jaber intendese investire gli israeliani che camminavano sul lungomare. Il guidatore – ha spiegato la fonte della polizia al quotidiano «ha rapidamente manovrato tra i blocchi di cemento (sui marciapiedi) per raggiungere di proposito la pista ciclabile e colpire quante più persone possibile». «Mentre guidava all’impazzata – ha aggiunto – ha intenzionalmente accelerato e ha colpito un gruppo di persone. Ha poi continuato ad accelerare e ha colpito ancora un altro gruppo».
Nessun proiettile è stato rinvenuto dalla tac sul corpo di Alessandro Parini. Lo riferisce, citato dai media, l’Istituto di medicina legale di Abu Kabir riferendosi ad alcune informazioni apparse oggi sulla stampa italiana. L’Istituto ha poi aggiunto che ancora non è stata effettuata l’autopsia sul corpo del giovane italiano e che è incerto se sarà effettuata.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x