Ultimo aggiornamento alle 22:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

festa della liberazione

25 aprile, oltre 100 mila persone a Milano

Il sindaco Sala: «Meloni dica chiaramente che è antifascista»

Pubblicato il: 25/04/2023 – 19:02
25 aprile, oltre 100 mila persone a Milano

MILANO Sono oltre 100 mila i manifestanti che stanno sfilando ancora a Milano per il corteo nazionale del 25 aprile e non 80 mila come detto in precedenza dagli organizzatori. Lo ha detto il presidente di Anpi Milano Roberto Cenati a margine dei discorsi istituzionali dal palco, spiegando che «la coda del corteo si trova ancora all’altezza di piazza San Babila».

Sala: «Meloni dica chiaramente che è antifascista»


«Non possiamo immaginare un cambiamento quando ci sono diverse culture a confronto. Credo che in particolare Meloni, riferimento di tutti noi italiani, dovrebbe non scrivere lettere ma metterci la faccia per esprimere con la sua voce e il suo volto questa convinzione antifascista». Lo ha dichiarato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in Piazza Duomo, a margine delle celebrazioni per la Festa della Liberazione del 25 Aprile. «Meloni quando deve esprimere con forza il suo credo lo fa e ce lo ricordiamo. Sarebbe giusto che lo facesse. Se non lo fa io non sono tra quelli che accusano, ne prendo atto, mi dispiace. Il problema è che se lo dice qualcuno che nel suo mondo fa affermazioni che richiamano un certo tipo di ideologia dovrebbe buttarli fuori dal partito. Per cui io non voglio illudermi che avvenga chissà quale revisionismo. Ma il 25 aprile non è puramente memoria ma un’idea di come deve essere il futuro: qui ci sta il confronto. Tra un pensiero conservatore che nega che la società sta cambiando da tanti punti di vista e un’idea progressista. Questo è quello che c’è scritto nella nostra costituzione», ha proseguito Sala che ha citato anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. «Ho visto l’altro giorno un grande uomo camminare sui sentieri infami di Auschwitz, con il suo cappotto scuro e i capelli bianchi di chi è nato in piena Seconda Guerra Mondiale. Ho visto il suo sguardo, duro e commosso al tempo stesso, e ho sentito le sue parole, dure e commosse. Era Sergio Mattarella, il Presidente della nostra Repubblica. La Repubblica nata dalla Resistenza. Questo grande uomo ha ristabilito la storia»

Il corteo del 25 Aprile arrivato in piazza Duomo, Milano 25 Aprile 2023 ANSA/MATTEO CORNER


Schlein: «Noi ci dichiareremo per sempre antifascisti»


«Noi ci dichiareremo per sempre antifascisti. Oggi ci ritroviamo per onorare la resistenza antifascista e continueremo a farlo perché fa parte della nostra stessa Costituzione come ho avuto modo di ribadire anche nei giorni scarsi». Lo ha dichiarato Elly Schlein, segretaria del Partito Democratico, in piazza Duomo a Milano, prima di salire sul palco per le celebrazioni della Festa della Liberazione del 25 Aprile. Alla premier Giorgia Meloni «non ho altro da aggiungere. Penso che alla festa della Liberazione chi come noi, chi come Partito Democratico, partecipa non soltanto a Milano ma in tutte le manifestazioni, lo fa con lo spirito per ricordare che cosa è stata la dittatura nazifascista e che cosa è stato il sacrificio di chi ci ha liberato per ricordare quei valori della resistenza per cui noi oggi continuiamo a batterci», ha concluso Schlein.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x