Ultimo aggiornamento alle 18:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 6 minuti
Cambia colore:
 

le minacce

Aggredito il presidente dell’Autorità portale Agostinelli

I fatti il 25 aprile a bordo di un traghetto. Due uomini gli avrebbero intimato di non pronunciare più il nome di una famiglia di Gioia Tauro

Pubblicato il: 27/04/2023 – 11:49
Aggredito il presidente dell’Autorità portale Agostinelli

GIOIA TAURO Aggredito e minacciato il presidente dell’Autorità di sistema portuale dei Mari Tirreno e Jonio Andrea Agostinelli. L’aggressione, da quanto ha appreso l’ANSA, sarebbe avvenuta nella giornata del 25 aprile scorso a bordo di un traghetto che collega la Calabria e la Sicilia. Agostinelli stava facendo rientro in Calabria quando, davanti a centinaia di persone presenti sul traghetto, sarebbe stato avvicinato da due persone, uno dei quali gli avrebbe intimato di non pronunciare più il nome di una famiglia di Gioia Tauro. Dopo averlo strattonato, l’aggressore gli avrebbe messo le mani al collo cercando di stringerlo contro una parete. L’ammiraglio Agostinelli è poi riuscito a divincolarsi e ad allontanarsi tra le grida dei numerosi passeggeri.

Il movente legato ad attività all’interno del porto di Gioia Tauro

Giunto in Calabria, dopo essersi fatto refertare nell’ospedale di Polistena, ha informato di quanto era accaduto i carabinieri del Gruppo di Gioia Tauro davanti ai quali ha formalizzato una denuncia dettagliata di quanto era accaduto. Il movente dell’aggressione sarebbe legato a contesti legati ad attività all’interno del porto di Gioia Tauro. Sulla vicenda indagano, nella massima riservatezza, i carabinieri. Agostinelli, già direttore marittimo della Calabria, da quasi due anni è presidente dell’Autorità di sistema portuale di Gioia Tauro dopo essere stato commissario dello stesso ente per quasi cinque anni. (Ansa)

La solidarietà di Occhiuto e della Giunta regionale

«Massima solidarietà, anche da parte della Giunta regionale, al presidente dell’Autorità di sistema portuale di Gioia Tauro, Andrea Agostinelli, vittima di una vile e inaccettabile aggressione. Un fatto grave, sul quale mi auguro venga fatta al più presto piena luce dagli inquirenti, ma che sono certo, non limiterà alcun modo l’ottimo lavoro portato avanti in Calabria dall’ammiraglio Agostinelli. Ai violenti non va fatta alcuna concessione: respingiamo con forza queste intimidazioni e diciamo un deciso “si”’ alla legalità” ». Lo afferma in una nota Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.

Mancuso: «Episodi che dovrebbero declinare al passato»

«Simili episodi – afferma il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso a proposito delle minacce al Presidente dell’Autorità di sistema portuale di Gioia Tauro –  fanno parte di una  narrazione della Calabria che vogliamo e dobbiamo  al più presto declinare al passato. All’ammiraglio Agostinelli giunga la solidarietà dell’intero Consiglio regionale».

Versace: «L’intera comunità metropolitana al fianco di Agostinelli»

«Piena solidarietà ed assoluta vicinanza al Presidente dell’Autorità Portuale di Gioia Tauro Andrea Agostinelli, aggredito e minacciato nei giorni scorsi mentre si trovava a bordo di una nave traghetto sullo Stretto tra Calabria e Sicilia. L’intera Città Metropolitana si stringe attorno ad uno dei migliori uomini delle istituzioni che il nostro territorio possa vantare, persona tanto integerrima e professionalmente rigorosa, quanto aperta e disponibile al dialogo. L’aggressione subita è un fatto gravissimo, che deve far insorgere tutte le istituzioni territoriali, generando sentimenti di assoluta indignazione nell’intera comunità». Così in una nota il Sindaco facente funzioni della Città Metropolitana Carmelo Versace.
«L’Ammiraglio Agostinelli è persona seria e determinata – ha aggiunto Versace – i risultati conseguiti in questi anni alla guida dell’Autorità Portuale di Gioia Tauro parlano per lui. Siamo certi che questo vile gesto non lo distoglierà nemmeno un istante dal suo encomiabile impegno al servizio del nostro territorio. La sua azione illuminata alla guida dell’Autorità Portuale costituisce un esempio di gestione virtuosa del quale la Città Metropolitana e l’intera Calabria non possono pensare di privarsi. E questo deve essere chiaro anzitutto a chi ha pensato di intimidirlo attraverso la vile aggressione. Forza Ammiraglio tutta la Calabria onesta sta dalla sua parte».

Limardo: «Siamo certi che verrà fatta piena luce»

«Esprimo massima solidarietà all’ammiraglio Agostinelli per quanto accaduto. L’aggressione che ha subito è un gesto vile e deprecabile sul quale siamo certi che la magistratura e le forze dell’ordine faranno piena luce, per assicurare alla giustizia gli autori». Ad affermarlo il sindaco di Vibo Valentia Maria Limardo, che aggiunge: «Con il presidente dell’Autorità portuale ci ritroviamo spesso per portare avanti i progetti di sviluppo del nostro porto, e durante questi incontri ho potuto conoscere una persona preparata, garbata e dalla massima disponibilità. A lui giunga la mia più sincera vicinanza».

De Masi: «Si fermi l’arroganza di questi soggetti criminali»

«Da calabrese ed imprenditore che opera nell’area di Gioia Tauro sento il bisogno di intervenire sul gravissimo episodio di aggressione al Presidente dell’Autorità Portuale Ammiraglio Agostinelli, rappresentando in modo chiaro il mio punto di vista: Il sistema portuale di Gioia Tauro è oggi un’eccellenza anche grazie al lavoro, alla professionalità e competenza del Presidente, che lo ha condotto nell’élite della portualità mondiale». È quanto afferma Antonino De Masi, imprenditore antimafia che così esprime solidarietà all’ammiraglio Agostinelli. «Il porto con le sue attività – sottolinea – costituisce un valore economico e non solo,  per la collettività, un bene dei cittadini calabresi ed uno strumento di ricchezza ed emancipazione per tutti i lavoratori. Il Porto è un bene di tutti, calabresi e non, e non certo un bene dei mafiosi e dei criminali».
«Rivolgo quindi un forte invito ai cittadini calabresi – conclude – a volerlo proteggere perché rappresenta un segnale di speranza e chiedo alle Istituzioni di fare quanto è necessario per fermare l’arroganza di questi soggetti criminali che fanno di tutto per tentare di condizionare la vita ed il futuro dei nostri giovani». 

La solidarietà del mondo delle imprese

Il presidente di Unindustria Calabria, Aldo Ferrara unitamente a Natale Mazzuca, Past President e componente del Consiglio Generale di Confindustria, Giovan Battista Perciaccante, Presidente Ance Calabria, Fortunato Amarelli Presidente Confindustria Cosenza, Rocco Colacchio Presidente Confindustria Vibo Valentia, Mario Spanò Presidente Confindustria Crotone, Domenico Vecchio Presidente Confindustria Reggio Calabria, Daniele Diano Presidente Comitato Piccola Industria Unindustria Calabria e Umberto Barreca Presidente Gruppo Giovani Imprenditori Unindustria Calabria, esprimono «profonda solidarietà a titolo personale e di tutti gli industriali calabresi al presidente dell’Autorità di Sistema portuale dei Mari Tirreno e Jonio, Andrea Agostinelli, per la vile aggressione subita nei giorni scorsi».
E aggiungono: «Il fatto, già grave di per sé, sarebbe ancor più preoccupante se la matrice del gesto fosse, come purtroppo appare dalle notizie di stampa, da ricondursi al ruolo che l’Ammiraglio Agostinelli ricopre e quindi alla delicata attività di gestione dell’importante infrastruttura portuale. Nel ribadire la massima solidarietà all’uomo e al professionista, nonché del manifestare il più ampio sostegno al lavoro del presidente Agostinelli, l’augurio è che gli inquirenti possano fare piena luce su quanto avvenuto nel più breve tempo possibile, così da affermare, ancora una volta, come non ci possa essere alcuno spazio, alcuna impunità per chi tenta di condizionare con la violenza e il sopruso il percorso virtuoso per lo sviluppo sociale ed economico della Calabria».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x