Ultimo aggiornamento alle 18:31
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

l’inchiesta

Le armi dei Tundis-Calabria. Il gip non convalida la misura cautelare per tre indagati

La decisione per la posizione di Emanuele e Andrea Tundis e Pietro Calabria. Che restano comunque in carcere così come Michele Tundis

Pubblicato il: 12/05/2023 – 17:24
Le armi dei Tundis-Calabria. Il gip non convalida la misura cautelare per tre indagati

COSENZA Il gip del Tribunale di Paola, Rosamaria Mesiti non ha convalidato la misura dell’arresto disposto nei confronti di tre degli indagati nell’inchiesta condotta tra Paola e San Lucido e che ha colpito il presunto clan Tundis-Calabria. Il capo di accusa riguarda la detenzione di armi. In sede di convalida della misura cautelare, il gip ha ritenuto di revocare la custodia in carcere nei confronti di Emanuele Tundis (difeso dagli avvocati Giuseppe Bruno e Giorgia Greco), Andrea Tundis e Pietro Calabria, difesi dall’avvocata Giorgia Greco. Che restano in carcere per altri reati. Confermata, invece, la misura cautelare in carcere nei confronti di Michele Tundis, difeso dall’avvocato Giuseppe Bruno.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x