Ultimo aggiornamento alle 11:14
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

ambiente

«L’obiettivo è il riciclo ma già respiriamo in un clima diverso. E stop ai rifiuti fuori Calabria»

Il commissario di Arrical Gualtieri agli “Stati generali” a Reggio. «Autosufficienti grazie agli impianti privati». Siviglia: «Entro luglio un nuovo piano regionale»

Pubblicato il: 18/05/2023 – 15:35
di Mariateresa Ripolo
«L’obiettivo è il riciclo ma già respiriamo in un clima diverso. E stop ai rifiuti fuori Calabria»

REGGIO CALABRIA Un confronto sul piano regionale di gestione dei rifiuti e sulle strategie da mettere in campo per il rilancio del settore. Al centro dell’evento dal titolo “Stati generali dei rifiuti in Calabria” che si è svolto al Teatro Cilea di Reggio, una problematica – quella delle difficoltà nella raccolta e nel conferimento dei rifiuti – che colpisce tutte le province calabresi e su cui, è stato più volte sottolineato, è «mancata la valorizzazione della raccolta differenziata». Reggio Calabria e Crotone – secondo quanto affermato da Bruno Gualtieri, commissario Arrical, l’autorità unica per la gestione dell’idrico e rifiuti della Regione Calabria – i territori con maggiori difficoltà: «Si attestano in media al 35%, occorre comprendere – ha detto – che rispetto all’obiettivo 65% bisogna camminare, rispetto invece al 65% di riciclo si deve correre, quindi bisogna aiutarli anche finanziariamente per mettere in linea una politica più efficace». Oltre a Gualtieri, all’incontro – organizzato da Riciclatv, web tv impegnata sui temi della sostenibilità ambientale – erano presenti il direttore del Dipartimento Territorio e Tutela dell’Ambiente della Regione Salvatore Siviglia, il sindaco facente funzioni della Città metropolitana Carmelo Versace, Crescenzo Pellegrino, presidente Sezione Ambiente Unindustria Calabria e Margherita Tripodi, dell’Ordine degli Ingegneri di Reggio Calabria.

Gualtieri: «L’obiettivo è riciclare, il rifiuto è una risorsa»

«La nuova strategia – ha detto Gualtieri ai giornalisti a margine dell’incontro – è quella di puntare non più sul Tmb ma sul recupero del materiale, le cosiddette linee ReMat perché l’obiettivo non è più la raccolta differenziata ma il riciclo. Se dobbiamo raggiungere il 65% nel 2035, dobbiamo puntare su una differenziata dell’80% almeno. Una regione che è al 53% deve camminare». «Grazie all’ausilio degli impianti privati – ha aggiunto – diciamo che siamo arrivati in autosufficienza, è chiaro che bisogna fare gli impianti pubblici, però da quest’anno respiriamo in un clima diverso». E sul conferimento dei rifiuti fuori regione Gualtieri ha assicurato che «per la stagione imminente non succederà più». L’obiettivo ha detto inoltre il commissario Arrical è «quello di riciclare il materiale che non va disperso, va rimesso in linea produttiva, che è una ricchezza. Il rifiuto è una risorsa ma bisogna dimostrarlo».

Siviglia: «Entro luglio un nuovo piano che si muove su due direttrici»

Fondamentale poi la messa in campo del nuovo piano regionale dei rifiuti che tiene conto delle indicazioni del piano nazionale. «Entro luglio – ha spiegato Siviglia – avremo questo nuovo Piano regione dei Rifiuti che sostanzialmente rispetto alla vecchia programmazione tiene pienamente conto delle indicazioni previste dal piano nazionale dei rifiuti. Il piano si muove su due direttrici: la prima è quello di evitare al massimo lo scarto nelle discariche, e l’altra è valorizzare la parte energetica attraverso la realizzazione del termovalorizzatore di Gioia Tauro. Andremo a realizzare sostanzialmente tutto ciò che prevede la direttiva in materia di bonifiche e in materia di discariche previste nella nelle norme nazionali. Avremo un piano dei rifiuti sicuramente innovativo, più snello e più performante per poter allocare in modo definitivo la parte degli scarti provenienti dalla città».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x