Ultimo aggiornamento alle 12:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il caso

Milano, 27enne stuprata nel parco. Poi si allontana dalla clinica

La ragazza è stata soccorsa da un passante e trasportata al pronto soccorso del Mangiagalli. Poi la fuga

Pubblicato il: 27/05/2023 – 12:02
Milano, 27enne stuprata nel parco. Poi si allontana dalla clinica

MILANO È irreperibile la designer di 27 anni che ieri ha chiesto aiuto nei pressi di un parco milanese dicendo di essere stata violentata. La donna si è allontanata dalla clinica dove era stata portata per accertamenti. La Polizia Locale, che ha in carico le indagini sull’episodio, la sta cercando. La 27enne, una creativa americana che vive a Milano, quando è stata trovata, e poi ancora quando è stata ascoltata in clinica, era in stato quasi confusionale. Ed essendosi allontanata gli agenti temono che possa avere bisogno di assistenza.
Dal punto di vista giudiziario, invece, il fatto che si sia allontanata prima della visita presso la Clinica Mangiagalli non permette di basarsi su elementi certi in merito all’allarme che la giovane ha lanciato. Manca anche la formalizzazione della denuncia. Secondo quanto si è appreso, nei momenti in cui si è presentata in strada, visibilmente sconvolta, e anche successivamente con i soccorritori, non è stata in grado di spiegare bene cosa sia successo. Gli investigatori stanno recuperando i filmati delle telecamere e sentendo gli abituali frequentatori della zona per tcercare riscontri.

La ricostruzione

 La giovane attorno alle 18 è stata vista uscire a piedi scalzi e barcollante dal parco Trenno, in evidente stato di sofferenza. Un passante l’ha avvicinata per chiederle se fosse tutto a posto e, visibilmente sotto shock e in un misto di italiano e inglese, la giovane ha spiegato di stare male e di essere stata aggredita. Arrivata una pattuglia della Polizia locale è scoppiata a piangere: «Sono stata violentata lì nel parchetto da uno sconosciuto». Nella zona, poco distante dal centro commerciale Bonola, di solito c’è passaggio, nell’area verde molti runner. Nessuno, però, stando alle prime verifiche, si sarebbe accorto dell’aggressione. Un’ambulanza ha accompagnato la 27enne al Soccorso Violenze Sessuali e Domestiche della clinica Mangiagalli per il primo referto medico e la visita con le psicologhe. Sul caso, di competenza del pm turno Nicola Rossato, stanno lavorando gli investigatori dell’Unità tutela donne e minori della Polizia locale.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x