Ultimo aggiornamento alle 13:18
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

“Affari di Famiglia”, annullati sette capi di imputazione a Michele Tundis

Resta in carcere, «l’armiere della cosca» al centro dell’inchiesta coordinata dalla Dda di Catanzaro

Pubblicato il: 31/05/2023 – 13:30
“Affari di Famiglia”, annullati sette capi di imputazione a Michele Tundis

PAOLA Il tribunale del Riesame di Catanzaro ha accolto, in parte, il ricorso presentato e discusso nella giornata di ieri dagli avvocati Giorgia Greco e Giuseppe Bruno, legali di fiducia di Michele Tundis. L’uomo, indagato nell’inchiesta della Dda di Catanzaro che ha assestato un duro colpo al clan Tundis-Calabria operante sul tirreno cosentino, è considerato «armiere della cosca ma anche concorrente in due vicende estorsive perpetrata sempre per conto del gruppo criminale». Il Tribunale ha annullato sette capi di imputazione riferiti a vari episodi che vedrebbero Tundis coinvolto, dalle armi alla ricettazione fino allo spaccio di stupefacenti. Michele Tundis resta in carcere.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x