Ultimo aggiornamento alle 19:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

siti da visitare

Il Museo archeologico di Reggio Calabria si prepara al ponte del 2 Giugno

Da venerdì doppia occasione per visitare il MArRC con ingresso gratuito

Pubblicato il: 31/05/2023 – 20:54
Il Museo archeologico di Reggio Calabria si prepara al ponte del 2 Giugno

REGGIO CALABRIA Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria continua a registrare grande affluenza di pubblico. Solo nella giornata odierna sono stati staccati ben 1464 biglietti, che confermano il trend di crescita del Museo in attesa della stagione estiva.  Il lungo ponte del 2 giugno regalerà un doppio ingresso gratuito al MArRC. Per la Festa della Repubblica, infatti, su iniziativa del Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, sarà possibile accedere liberamente in tutti i musei e le aree archeologiche statali. Un’opportunità che sarà riproposta il 4 giugno con il tradizionale appuntamento della Domenica al Museo.  «Abbiamo deciso di estendere la gratuità ad altre giornate dell’anno – ha dichiarato il Ministro Sangiuliano– : l’8 marzo per tutte le donne, poi il 25 aprile, il 2 giugno e il 4 novembre per ricordare tre avvenimenti importanti della storia italiana. Queste giornate contribuiscono ad aumentare la consapevolezza del valore inestimabile dei luoghi della cultura statali che sono le fondamenta della nostra identità. Grazie a tutto il personale che consente le aperture». I visitatori potranno ammirare il ricco percorso del MArRC,sviluppato sui quattro livelli in ordine cronologico e tematico, che si conclude con la sala dei magnifici Bronzi di Riace e di Portielo. Circa 200 vetrine con migliaia di reperti esposti, dalla preistoria alla tarda età imperiale. Tutti i visitatori potranno interagire con i canali social del Museoattraverso gli hashtag#MArRC, #museitaliani, #2giugnoalmuseo e #domenicalmuseo. «Il MArRC attente con trepidazione i visitatori per il prossimo weekend – commenta il direttore del Museo, Carmelo Malacrino. I numeri di questi ultimi mesi, con un aumento a tre cifre in percentuale rispetto allo scorso anno, confermano la “voglia di cultura” già espressa dal Ministro, ma anche il pieno inserimento del nostro territorio nei flussi turistici. I Bronzi di Riace e di Porticello restano una grande opportunità per far scoprire lo straordinario patrimonio culturale della Calabria e dell’area dello Stretto».  In attesa dell’inaugurazione della nuova grande mostra “Per gli dei e per gli uomini. Musica e danza nell’antichità”, in Piazza Paolo Orsi si potrà ancora visitare l’esposizione “Sullo scaffale dello speziale. Vasi da farmacia nella Calabria del Settecento”, curata dal direttore Malacrino insieme alle archeologhe Mariangela Preta e Maria Domenica Lo Faro. Ad essa di aggiungono la mostra “I Bronzi di Riace. Un percorso per immagini”, anch’essa curata dal direttore del MArRC con splendide fotografie di Luigi Spina, e la piccola sezione “Depositi in Mostra”, curata dal direttore Malacrino e dal funzionario archeologo Daniela Costanzo. Sabato 3 giugno saranno in vigore le consuete tariffe di ingresso. Al museo si accede senza prenotazione, con orario continuato dalle 9:00 alle 20:00 (ultimo ingresso 19:30), lunedì chiuso. L’ingresso è sempre gratuito per i ragazzi fino a 18 anni.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x