Ultimo aggiornamento alle 15:52
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 6 minuti
Cambia colore:
 

la manifestazione

Ecodays 2023, inaugurata la ciclopista che collega il Villaggio Racise al Villaggio Mancuso – FOTO

Il percorso si estende per 1,6 chilometri in ambito urbano ed è stato finanziato dalla Regione Calabria e dall’Ente Parco Nazionale della Sila

Pubblicato il: 10/06/2023 – 15:43
Ecodays 2023, inaugurata la ciclopista che collega il Villaggio Racise al Villaggio Mancuso – FOTO

TAVERNA Oggi pomeriggio, è stata inaugurata la ciclopista che collega il villaggio Mancuso al Villaggio Racise e poi località Pantane, per un’estensione complessiva di oltre 2 chilometri in ambito urbano, finanziata dalla Regione Calabria e realizzata dall’Ente Parco Nazionale della Sila. Un percorso, ad uso esclusivo di ciclisti, che consente una completa immersione nell’incontaminata natura del Parco Nazionale della Sila, unendo due tra i più importanti punti di attrazione turistica. La ciclopista aumenta l’appeal della ciclovia (ad utilizzo promiscuo della sede viaria su strade a bassa percorrenza di traffico veicolare) offrendo agli appassionati un’autentica scoperta e nuove esperienze tra paesaggio ed ecosostenibilità nelle aree di Aspromonte, Sila, Pollino e le Serre. «La ciclovia dei parchi della Calabria, fortemente voluta dalla regione Calabria e realizzata dai tre parchi nazionali, Sila, Aspromonte e Pollino, unitamente al Parco Regionale delle Serre, è ormai una meravigliosa realtà molto apprezzata da cicloturisti, sia italiani che stranieri. I tanti cicloturisti che la percorrono da alcuni mesi, pedalando dal Pollino a Reggio Calabria o viceversa, restano incantati per le bellezze ambientali e per la biodiversità che esprimono i parchi calabresi» ha detto, Francesco Curcio, Presidente del Parco Nazionale della Sila e di coordinatore della Riserva della Biosfera Mab Sila Unesco. «Una tre giorni straordinaria, che parla di un territorio straordinario che ha visto gli attori protagonisti, dalla Regione Calabria, al Parco, all’Unpli, fare un grande gioco di squadra. In Calabria abbiamo un patrimonio che passa dalla dolcezza delle coste, all’asprezza della montagna, alla collina: auspicando che questa terra possa essere conosciuta per le sue straordinarie bellezze e per la sua straordinaria gente» ha affermato intervenendo all’inaugurazione il sottosegretario di Stato, Wanda Ferro. «La ciclovia dei parchi della Calabria è ormai diventata un attrattore turistico di grande interesse nel panorama europeo del cicloturismo, sono tanti gli amici della bicicletta che la percorrono e che apprezzano le bellezze paesaggistiche dei nostri parchi naturali e dei borghi. Un successo che va ben oltre le nostre più ottimistiche aspettative, qualificando sempre di più i servizi a disposizione dei cicloturisti e in tal senso sono tante le imprese nate» ha sottolineato il Dirigente Regionale del settore Parchi, Giovanni Aramini. «Siamo onorati di poter ospitare all’interno degli Ecodays, un’inaugurazione della ciclopista che è il frutto del grande lavoro di squadra fatto dalla Regione Calabria, dal Parco Nazionale della Sila e dagli altri attori coinvolti. Siamo in un’area che offre molte opportunità per vivere e scoprire in modo ecosostenibile queste foreste, immergendosi in una natura quasi incontaminata. La ciclopista appena inaugurata rappresenta un ulteriore fiore all’occhiello» ha evidenziato il presidente dell’Unione Nazionale delle Pro Loco (Unpli), Antonino La Spina. L’opera è stata finanziata dalla Regione Calabria tramite il Dipartimento Ambiente con un importo di circa 180 mila euro e si aggiunge alla ciclopista del Lago Ampollino inaugurata nel settembre 2022. La cerimonia d’inaugurazione della ciclopista si è tenuta nell’ambito della seconda giornata degli “Ecodays per la natura e l’ambiente”, la tre giorni dedicate a mettere a sistema le molteplici azioni avviate dalle Pro Loco a tutela dell’ambiente, fortemente volute dall’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia. All’inaugurazione hanno preso parte, fra gli altri, la senatrice Gelsomina Vono, il Dirigente generale Ambiente della Regione Calabria, Giovanni Siviglia; presenti anche vari rappresentati delle Provincia, del Comune di Taverna e di varie istituzioni locali.

Il convegno: tra cicloturismo e azioni per uno sviluppo compatibile con l’ambiente

L’esigenza di continuare a fare rete fra tutte le realtà territoriali, proseguendo nel pieno coinvolgimento delle Pro Loco, dei Parchi, nazionali e regionali, per una completa valorizzazione dello splendido territorio della Sila: obiettivo che passa anche dalla chiave di volta rappresentata dalla Ciclovia dei Parchi,  545 km (con utilizzo promiscuo della sede viaria su strade a bassa percorrenza di traffico veicolare), che punta dritta al  cicloturismo; fenomeno il cui valore è fotografato dal “3° Rapporto Isnart-Legambiente sul cicloturismo in Italia”: nel 2022 sono state complessivamente oltre 33 milioni di presenze tra cicloturisti puri e turisti in bicicletta, con una tendenza in crescita che rappresentano il 4.3% del totale e generano un impatto economico stimato di oltre 4 miliardi di euro.
Cifre e numeri che ben spiegano il senso del convegno dal titolo “Il cicloturismo nel Parco Nazionale della Sila: una nuova realtà di sviluppo compatibile del turismo verde nella aree protette”, evento di aperture della seconda giornata degli “Ecodays per la natura e l’ambiente” organizzati a Taverna, nel parco nazionale della Sila, dall’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia.  Per mettere a fuoco il tema, va ricordato, che con gli investimenti fatti nella ciclovia la Regione Calabria ha vinto  l’Italian green road award – Oscar italiano del Cicloturismo 2021 (primo posto ex aequo con la Provincia Autonoma di Trento). L’esigenza di crescita e valorizzazione dell’area della Sila è declinata dalle singole realtà territoriali anche con altri argomenti.
Se il Comune di Taverna, rappresentato, dal presidente del Consiglio, Giuseppe Gigliotti, punta a più tipologie di turismo “lento, religioso, sportivo”, la senatrice Gelsomina Vono, fra gli argomenti toccati nel suo intervento, ha invece ricordato “la battaglia” per la realizzazione degli ostelli della gioventù.  
Le attività di promozione, invece, sono il pane delle Pro Loco che, come ha ricordato il presidente dell’Unpli, Antonino La Spina “organizzano ogni anno 110mila eventi, valorizzando i territori e facendo girare l’economa. Gli Ecodays, del resto, servono a valorizzare l’attività delle Pro Loco per l’ambiente e allo stesso tempo esaltiamo le località dove si svolgono”.  
Un percorso di ulteriore crescita che parte da  un punto di partenza non indifferente, considerato,  come evidenziato, da Stefano Raso, responsabile Dipartimento Parchi e Ambiente: “siamo in luoghi in cui le strutture e le attrezzatture sono pronte, dobbiamo essere orgogliosi. Si riscontra – aggiunge – anche  grande sinergia”.Allarga l’inquadratura, il presidente di Unpli Calabria, Filippo Capellupo, sottolineando l’esigenza di “dover far veicolare l’immagine della Calabria, a livello nazionale e internazionale, anche attraverso l’appeal della montagna”.  
Iniziative, progetti e azioni che  passano da un grande lavoro di squadra per una valorizzazione a trecentosessanta gradi, come fatto per la ciclovia e auspicato da più relatori. Ai lavori sono intervenuti anche l’ing. Domenico Cerminara, funzionario dell’Ente Parco della Sila, il presidente di Unpli Emilia Romagna, Maximiliano Falerni,  il vicepresidente di FederParchi, Agostino Agostinelli, il Comandante del raggruppamento Carabinieri Biodiversità, Colonnello Nicola Cucci, il dirigente del settore Parchi della Regione Calabria, Giovanni Araminii, il dirigente generale del settore Ambiente, Regione Calabria, Salvatore Siviglia, il presidente delle Guide Ufficiali Parco Nazionale della Sila, Saverio Bianco, il presidente Unpli Basilicata Vito Sabia, il sindaco di Taverna, Sebastiano Tarantino,  e numerosi esponenti del mondo dei parchi e dell’ambiente. 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x