Ultimo aggiornamento alle 10:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’iniziativa

Gestore unico Sorical, la Regione presenta ai Comuni i 3 video-processi informativi – VIDEO

I video destinati ai sindaci che hanno partecipato a un incontro presso la Cittadella. Presto saranno disponibili quelli destinati alla cittadinanza

Pubblicato il: 13/06/2023 – 16:33
Gestore unico Sorical, la Regione presenta ai Comuni i 3 video-processi informativi – VIDEO

CATANZARO Ieri, in occasione di un open hearing, presso la Cittadella regionale, l’Assessorato all’Ambiente, Partecipate, Programmazione unitaria e Piani Strategici ha presentato un’iniziativa illustrativa del progetto Arrical-Sorical, relativa al Servizio Idrico Integrato e di gestione dei rifiuti urbani rivolto a tutti i Sindaci presenti in sala. «Si tratta – si legge in una nota della Regione – di una grande evoluzione strategica e di fondamentale importanza per i cittadini calabresi. Per la prima volta, sono stati utilizzati dei video-processi destinati agli Enti Locali».
L’incontro è stato aperto dal presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, per un breve saluto. A seguire sono intervenuti l’assessore Marcello Minenna, il direttore generale di Sorical, Giovanni Paolo Marati; il commissario straordinario dell’Autorità Rifiuti e Risorse idriche della Calabria, Bruno Gualtieri; l’amministratore unico della Sorical, Cataldo Calabretta e il direttore generale del Dipartimento Ambiente, Salvatore Siviglia. Dopo la visione dei video processi, sono state molte le risposte positive rese alle domande che i Sindaci hanno rivolto ai rappresentanti regionali sulla materia in oggetto. «Si rende, infine, noto che un’altra serie di video-processi destinati invece alla cittadinanza, sarà a breve disponibile sul portale della Regione Calabria».

I video-processi

«L’evoluzione dell’assetto di governo del servizio idrico e dei rifiuti non è ancora pienamente interiorizzato dagli amministratori locali e dai cittadini calabresi. Ciò ha contribuito a dilatare i tempi di implementazione del servizio e a perdere importanti opportunità di investimenti con fondi nazionali e dell’Unione Europea.
La Regione Calabria, nel 2022, ha impresso un’accelerazione al processo di riforma – avviato nella seconda metà degli anni ’90 ma mai concretamente attuato – pensato per affrancare le finanze dei Comuni dal peso della gestione dell’acqua e dei rifiuti, dare ai territori operatori industriali in grado di consolidare competenze, esprimere economie di scala, aumentare la qualità del servizio e, infine, accrescere gli investimenti sulla base alle migliori esperienze europee».
Il processo avviato dalla Regione Calabria nel 2022 è schematizzabile con i seguenti target:
1. Dare ai Comuni uno strumento di governo snello ed efficiente attraverso la costituzione di Arrical
(Videoprocesso Arrical)

2. Consolidare l’esperienza ultradecennale di Sorical spa nella gestione degli acquedotti regionali implementando la gestione delle reti di distribuzione, fognatura e depurazione, modificando mission e governance della società che è diventata a capitale totalmente pubblico.
(Videoprocesso Sorical)

3. Definire un Cronoprogramma che stabilisca le modalità di subentro di Sorical nelle gestioni in economia dei Comuni. (Videoprocesso Cronoprogramma)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x