Ultimo aggiornamento alle 18:45
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il dibattito

Presidenza Anci, ultimo appello di Fiorita al centrodestra: «C’è bisogno di unità e di autonomia»

Il sindaco di Catanzaro: «Difficile immaginare l’elezione al di fuori del consenso delle principali città della regione»

Pubblicato il: 28/06/2023 – 10:27
Presidenza Anci, ultimo appello di Fiorita al centrodestra: «C’è bisogno di unità e di autonomia»

CATANZARO «La richiesta di una presidenza unitaria e istituzionale per Anci Calabria è venuta dai sindaci delle più importanti città calabresi, quattro capoluoghi di provincia su cinque, tra cui il capoluogo di regione, ma soprattutto dai più popolosi centri. Tutti assieme rappresentano mezzo milione di abitanti, ma – quel che più conta – il 90% delle funzioni politiche, amministrative, economiche, sociali e culturali della Calabria. È  stata un richiesta bipartisan, se è vero che tra i firmatari, in prevalenza di centrosinistra, figurano anche i primi cittadini di amministrazioni di centrodestra e civiche». Lo afferma il sindaco di Catanzaro Nicola Fiorita, con riferimento all’assemblea per la nuova presidenza dell’Anci, in programma domani, per la quale il centrodestra ha candidato il sindaco di san Giovanni in Fiore, Rosara Succurro, che è anche presidente della Provincia di Cosenza. «Viene difficile immaginare – prosegue Fiorita – l’elezione di un presidente dell’Anci al di fuori del consenso delle più importanti realtà comunali della regione, senza per questo nulla togliere all’importanza dei Comuni di media e piccola dimensione. Una forzatura che non tenesse conto di questa richiesta unitaria indebolirebbe la futura azione dell’Anci che ha invece bisogno di unità e soprattutto autonomia dagli altri livelli di governo, a cominciare dalla Regione. Il nodo, dunque, non è elettorale, ma politico. Crediamo che a nessuno convenga perseguire una presidenza non condivisa dalla quasi totalità delle grandi città calabresi e che quindi nascerebbe più che azzoppata. Sono certo che nessuno si assumerà la responsabilità di spezzare sul nascere la possibilità di dare all’Associazione una guida unitaria, condivisa e in grado di rappresentare l’intero sistema dei Comuni davanti a sfide molto ardue, a cominciare dal Pnrr e dall’autonomia differenziata».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x