Ultimo aggiornamento alle 19:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il bando

Sicurezza nelle aree industriali Zes, pubblicata la gara: entro l’anno l’inizio dei lavori

A maggio scorso il progetto, che stanzia risorse per 19,8 milioni di euro, aveva avuto il via libera dal Ministero dell’Interno

Pubblicato il: 06/09/2023 – 9:30
Sicurezza nelle aree industriali Zes, pubblicata la gara: entro l’anno l’inizio dei lavori

E’ stato pubblicato in Gazzetta ufficiale (dopo la pubblicazione in Gazzetta europea) il bando per l’appalto integrato di progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori previsti dal progetto “Infrastrutture per la sicurezza nelle aree industriali della Zes della Calabria”. A maggio scorso il progetto, che stanzia risorse per 19,8 milioni di euro, aveva avuto il via libera dal Ministero dell’Interno che lo aveva selezionato nell’ambito del Poc-Pon legalità 2014-2020.
La pubblicazione del bando di gara avviene in perfetta linea con i tempi previsti e consentirà di eseguire le opere in meno di un anno con il progetto esecutivo a carico dei partecipanti. Si sono così prevenute eventuali richieste di varianti e dilatazione dei tempi. «Abbiamo profuso ogni sforzo per garantire che le aree industriali della Calabria potessero beneficiare di una infrastruttura fondamentale come la sicurezza», commenta il commissario della Zes Giosy Romano. «Queste opere saranno determinanti per aumentare l’attrattività di nuovi investimenti. Ancora grato all’onorevole Wanda Ferro ed al Presidente Occhiuto e alla sua Giunta per la sinergia massima messa in campo per ottenere il finanziamento che non è rimasta fine a sé stesso ma ha permesso alla struttura Zes di dare risposte concrete in tempi finora inimmaginabili».
«L’impegno del presidente Meloni e del ministro Piantedosi – commenta il sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno Wanda Ferro – è quello di assicurare condizioni di piena sicurezza all’interno degli insediamenti industriali e in particolare delle aree ZES, presupposto necessario per garantire la competitività delle iniziative imprenditoriali, soprattutto al Sud. Dopo il decreto del Viminale del maggio scorso di ammissione al finanziamento, abbiamo pubblicato in tempi record il bando per il progetto presentato dal commissario Romano, che prevede la realizzazione di moderni impianti di sorveglianza entro novembre 2024 a sostegno delle attività imprenditoriali poste all’interno delle aree ZES della Calabria».
Molto soddisfatto si dichiara l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Rosario Varì: «Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione tra il Ministero dell’Interno, il Commissario Zes e la Regione Calabria, a dimostrazione che la sinergia tra Enti produce significativi e tangibili risultati. Saranno garantiti un sistema di video sorveglianza, il controllo degli accessi e il monitoraggio ambientale nelle aree industriali calabresi facenti parti della Zes, tutti elementi di fondamentale importanza tanto per le imprese presenti che per quelle che vorranno insediarsi. La sicurezza delle aree industriali costituisce infatti un presupposto ineludibile per favorire l’attrazione degli investimenti e la conseguente crescita del tessuto produttivo nel territorio regionale».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x