Ultimo aggiornamento alle 22:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la relazione

«Da Nizza a Cannes, Costa Azzurra feudo di una seconda generazione di ‘ndranghetisti»

La mappa delle proiezioni internazionali delle cosche calabresi disegnata dalla Dia: «In Francia propaggini del “locale” di Ventimiglia»

Pubblicato il: 16/09/2023 – 14:35
«Da Nizza a Cannes, Costa Azzurra feudo di una seconda generazione di ‘ndranghetisti»

LAMEZIA TERME «Ormai gli esponenti della ‘ndrangheta che inizialmente si erano impiantati in Liguria si sono spostati nella Costa Azzurra, vista come naturale continuità lungo la costa del mar Ligure, andando a stabilirsi in città come Nizza, Mentone, Cannes ove attualmente sembrerebbe presente una seconda generazione di mafiosi calabresi». E’ quanto risulta dalla relazione semestrale (luglio-dicembre 2022) della Direzione Investigativa Antimafia. «Le evidenze investigative acquisite, nell’ambito di importanti attività d’indagine degli ultimi decenni – si legge nella relazione – hanno documentato in provincia di Imperia – territorio storicamente fortemente “colonizzato” da proiezioni extra-regionali di cosche calabresi ivi trasferitesi spesso per motivi di giustizia – l’operatività di una articolazione di ‘ndrangheta, ovvero il “locale” di Ventimiglia, centro di potere strategico per le numerose ‘ndrine attive nel territorio e con funzioni di “Camera di passaggio”, cioè di raccordo con le analoghe strutture attive in Costa Azzurra». Nell’analizzare il fenomeno della criminalità organizzata in Liguria e nella provincia di Imperia, si legge come sia la ‘ndrangheta a predominare la scena criminale: «Gli esiti giudiziari delle più significative indagini antimafia relative al territorio ligure hanno documentato che la criminalità mafiosa calabrese rappresenta il principale fenomeno criminale autoctono presente in loco con proprie articolazioni strutturate e, nello specifico, i locali di Genova e Lavagna (Genova), Ventimiglia e Bordighera (Imperia), indicando nella Liguria una macro-area sottoposta al controllo delle cosche calabresi ivi insediate».  (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x