Ultimo aggiornamento alle 23:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’incontro

Piano di azione locale, a Civita il secondo incontro pubblico sulla nuova programmazione

14 comuni dell’area del Pollino e della Valle dell’Esaro insieme per la riorganizzazione del sistema dell’offerta territoriale

Pubblicato il: 06/10/2023 – 9:28
Piano di azione locale, a Civita il secondo incontro pubblico sulla nuova programmazione

CIVITA Dopo la grande Plenaria tenutasi a Castrovillari, il Gal Pollino Sviluppo ha tenuto un incontro pubblico a Civita per illustrare il Piano di Azione locale dell’Area Pollino a valere sugli interventi SRG 05 e SRG06 e arrivare così, alla data del 31 ottobre, stabilita dalla Regione Calabria, preparati alla presentazione del Piano di Sviluppo Locale 2023-2027 che ha una dotazione finanziaria 2.784.026,02 euro.
Ben 14 comuni, dieci dell’area del Pollino e quattro della Valle dell’Esaro, che grazie al lavoro della struttura tecnica, amministrativa, del Gal Pollino, viaggiano insieme per la riorganizzazione del sistema dell’offerta territoriale, favorendo lo sviluppo di partnership locali tra comunità, soggetti e progetti, al fine di attivare processi di formazione e sviluppo imprenditoriale che valorizzino le risorse locali. Il Piano di Azione Locale – si legge in una nota – punta su una variegata scelta tra la biodiversità e il paesaggio, le energie alternative, l’artigianato, di qualità, il biodistretto e l’agroalimentare.

L’incontro

A Civita erano presenti i sindaci dei paesi arbereshe dell’area del Pollino: Giuseppe Bosco sindaco di Firmo, Gennaro Capparelli sindaco di Acquaformosa, Angelo Catapano sindaco di Frascineto e Paolo Pappaterra, sindaco di Mormanno, paese dove si effettuerà il terzo incontro,  il padrone di casa, Alessandro Tocci, il presidente ed il direttore del GAL Pollino, rispettivamente, Domenico Pappaterra e Francesco Arcidiacono.
«Finalmente parte un Piano d’azione locale che mette in rete tutto quello che di positivo ha il nostro territorio e lo fa attraverso le nostre peculiarità a cominciare dai B&B, all’imprenditoria agroalimentare, al paesaggio. Un Piano che ci permette, finalmente di essere competitivi», ha sottolineato il sindaco di Civita, Alessandro Tocci.
Intanto il GAL Pollino, sta quotidianamente incontrando, attraverso tavoli tematici, le associazioni mentre nei prossimi giorni sono state programmate altre due Plenarie con i comuni della parte alta del Pollino: Mormanno, Morano, Saracena, Laino Borgo e Laino Castello, seguirà un terzo incontro con i quattro comuni della Valle dell’Esaro: Mottafollone, Sant’Agata, San Donato e San Sosti. L’ ultimo incontro con tutto il partenariato si terrà il prossimo 27 ottobre a Castrovillari dove sarà presente anche l’Assessore Regionale all’Agricoltura, Gianluca Gallo.
«C’è la necessità di avere degli incontri veri e reali con quei soggetti e operatori del territorio. Le Istituzioni, poi, faranno la loro parte, il GAL, i sindaci e tutti i comuni coinvolti. Questo è un programma che è riferito soprattutto all’imprenditoria locale che opera nei vari campi dal settore ambientale a quello turistico a quello agricolo e artigianale e noi abbiamo aperto questa grande campagna d’ascolto. Abbiamo scelto Civita, perché qui più che altrove, si è radicata una imprenditoria locale nel settore del turismo sostenibile e questa sera sono presenti i sei comuni arbershe dell’area del GAL Pollino, Civita, Acquaformosa, Frascineto, Lungro, San Basile e Firmo.  Stasera raccoglieremo come è giusto che sia, tutte le indicazioni che verranno fuori grazie anche  alla presenza di associazioni, imprenditori e ne faremo tesoro nella costruzione del Piano», ha sottolineato il Presidente del GAL Pollino, Domenico Pappaterra.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x