Ultimo aggiornamento alle 9:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la protesta

Dimensionamento scolastico, il Pd sarà in piazza con i genitori dell’I.C. Sant’Eufemia

Il segretario cittadino Masi: «La loro protesta è il sintomo di un disagio che pervade tutte le scuole e tutti i cittadini»

Pubblicato il: 13/10/2023 – 12:15
Dimensionamento scolastico, il Pd sarà in piazza con i genitori dell’I.C. Sant’Eufemia

LAMEZIA TERME Il Partito Democratico di Lamezia Terme annuncia che sarà al fianco dei genitori, dei bambini e delle loro famiglie alla manifestazione che si svolgerà sabato 14 ottobre per le strade di Sant’Eufemia, organizzata dal comitato genitori dell’I.C S. Eufemia contro il piano di dimensionamento scolastico che prevede l’accorpamento dell’istituto con altre realtà scolastiche cittadine. Da giorni è iniziata davanti ai cancelli della scuola di Sant’Eufemia l’azione di protesta promossa dal comitato genitori. «La loro protesta – afferma il segretario cittadino del Pd Gennarino Masi – è il sintomo di un disagio che pervade tutte le scuole e tutti i cittadini. Il piano di riorganizzazione predisposto dalla Provincia è “squilibrato” perché non tenendo conto delle peculiarità oggettive di ogni territorio arriva al punto di smembrare una realtà come quella dell’I.C. Sant’Eufemia, punto di riferimento di una vasta area che da S. Pietro Lametino arriva fino a Gizzeria e Mortilla. In altre realtà territoriali i sindaci sono in prima linea a difendere le scuole dei loro comuni, invece, l’Amministrazione comunale di Mascaro è assente e non ha le idee chiare sulle potenzialità ed il ruolo che deve svolgere la scuola. Il Pd contesta, inoltre, sia alla Regione che alla Provincia l’accettazione supina delle scelte sbagliate operate dal governo Meloni e del taglio che si abbatterà sulla Scuola, unico baluardo rimasto a presidiare i nostri territori calabresi a rischio desertificazione, causata dalla continua emigrazione e dalla denatalità. In particolare il presidente della Provincia di Catanzaro Mormile ha evitato il confronto con le parti sociali e con le scuole, se non dopo aver confezionato un Piano di dimensionamento frutto di spinte di campanile o di partito mortificando competenze e professionalità. La Provincia ed i consiglieri provinciali hanno redatto un piano squilibrato, clientelare ed in contrasto con il Pnrr che non tiene conto dei processi formativi, della dispersione scolastica e delle aree a rischio. Le 14 presidenze che saranno cancellate nella nostra provincia sono un attacco al diritto allo studio e un atto sconsiderato contro la Scuola Pubblica, con il rischio di disperdere un patrimonio culturale fondamentale e di provocare l’ingovernabilità di tanti istituti. Il sindaco Mascaro e l’assessore Gargano avrebbero dovuto battersi per difendere tutte le realtà scolastiche della città. Avrebbero dovuto opporsi e non consentire lo smembramento di istituti come l’Istituto Comprensivo di Sant’Eufemia, presidio che va da Gizzeria/Mortilla a S. Pietro Lametino, avrebbero dovuto battersi per salvaguardare realtà omogenee, avrebbero dovuto opporsi alla creazione di mega-istituti e lavorare affinché i dirigenti scolastici non vengano messi l’uno contro l’altro. Non possiamo che prendere atto – conclude Masi – ancora una volta, che alla città di Lamezia Terme è mancata quella guida autorevole, che avrebbe dovuto difendere la scuola Lametina Per il Partito Democratico la migliore arma contro l’emarginazione, l’illegalità e gli accorpamenti rimane la diffusione della cultura da realizzare attraverso il potenziamento della scuola pubblica».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x