Ultimo aggiornamento alle 21:30
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

gli acquisti

La spesa per il Black friday sfonderà 4 miliardi

Ricerca di Confcommercio: il 60% degli italiani farà compere

Pubblicato il: 23/11/2023 – 15:52
La spesa per il Black friday sfonderà 4 miliardi

Il 60% degli italiani farà acquisti per il black friday (domani, 24 novembre) e il 57% di questi sceglierà di comprare articoli di abbigliamento: è quanto si legge in una ricerca della Confcommercio sui venerdì di fine novembre dedicato agli sconti secondo la quale saranno soprattutto le donne ad affollare i negozi e a utilizzare l’on line ( il 63,2%), i giovani fino a 34 anni, e coloro che risiedono nelle regioni del Nord Ovest e del Mezzogiorno.
Un italiano su due – sottolinea l’associazione dei commercianti – approfitterà di questa occasione per acquistare in anticipo i regali di Natale (53,7%), tendenza in aumento rispetto allo scorso anno (il dato era 52,8%).
Come da tradizione il 57% sceglierà capi di abbigliamento, il 44,7% prodotti di elettronica o elettrodomestici, il 35% calzature e prodotti di estetica. Il 92,4% di coloro che faranno acquisti spenderà fino a 500 euro a persona con una spesa media che si aggirerà sui 236 euro. La quasi totalità comprerà con pagamento immediato, utilizzando in modo prevalente bancomat (36,3%) e carta di credito (34,7%), il 10% userà il contante, il restante utilizzerà altri metodi di pagamento. Il 55% farà acquisti on line mentre il 40% si recherà nei negozi di quartiere e nei centri commerciali.
Il Black Friday darà vita ad un giro d’affari che quest’anno sfonderà la soglia dei 4 miliardi di euro, il 15% in più sul 2022. Lo afferma il Codacons in occasione del periodo di offerte e promozioni che quest’anno è partito con largo anticipo, lo scorso 17 novembre, per andare avanti fino al 27 novembre. Il 42% dei cittadini acquisterà con certezza almeno un prodotto durante il periodo di sconti, ma se si considera anche la fetta di indecisi e di coloro che valuteranno all’ultimo se aderire o meno alle offerte, la percentuale degli interessati balza all’80%, stima il Codacons. Per difendersi dal caro-vita e dagli aumenti dei prezzi al dettaglio, spiega l’associazione a proposito dell’incremento delle spese, i consumatori spostano gli acquisti di Natale a novembre, in modo da anticipare i regali sfruttando gli sconti. In base alle previsioni del Codacons, un acquisto su due effettuato durante il Black Friday sarà un regalo di Natale anticipato. In testa alla classifica dei prodotti più gettonati durante il Black Friday ci sarà anche quest’anno l’elettronica e l’hi-tech, comparto dove il 65% circa dei consumatori è intenzionato a fare almeno un acquisto – analizza l’associazione – Cresce l’interesse per il settore abbigliamento, calzature e accessori, che coinvolgerà il 58% dei cittadini che approfitteranno degli sconti, e quello della salute e prodotti di bellezza (30%). Infine il Codacons mette in guardia i consumatori da possibili truffe durante il Black Friday, sempre in agguato specie quando si compra sul web, e diffonde i consigli utili per evitare fregature e brutte sorprese: dalla scelta di siti internet sicuri, protetti da sistemi di sicurezza internazionali al controllo dei prezzi iniziale e finale al pagamento preferibile con paypal o carte prepagate.

Vademecum per acquisti sicuri nel Black friday

In occasione del Black Friday, domani, Udicon (Unione per la difesa dei consumatori) ha stilato alcuni consigli per fare “acquisti in sicurezza, difendersi dalle truffe online, riconoscere i tentativi di phishing che arrivano via mail, telefono, sms, messaggi spam sulle piattaforme social”.

1. Diffidare da chi ci contatta tramite email, sms per chiederci informazioni personali con un senso di pericolo o di urgenza imminente, creando ad hoc storie inventate, con l’obiettivo di indurci a cadere nella trappola dei criminali informatici; molti di questi messaggi potrebbero apparire sullo smartphone per rubare dati, credenziali, password di accesso al conto bancario. È importante difendersi non rispondendo ad alcun messaggio e non cliccando sui link allegati ai messaggi.
2. Verificare il numero o l’indirizzo da cui provengono le richieste e il contenuto delle email che spesso presentano errori di grammatica e di forma e i loghi delle aziende sono sfocati e modificati.
3. Non condividere mai alcun dato personale al telefono anche quando la persona che ci rassicura dall’altra parte ci sembra affidabile. Attaccare il telefono nel caso di chiamate automatizzate.
4. Se acquistiamo qualcosa per la prima volta su un sito di vendita di prodotti, verifichiamo l’attendibilità del rivenditore, ricercando feedback, recensioni o altri commenti rilasciati sui diversi forum di discussione da altri consumatori.
5. Dare priorità a siti web certificati che abbiano la raffigurazione del lucchetto accanto il link della pagina visitata e dal certificato Https. Verificare l’esistenza di un negozio fisico, il numero di p.iva o di codice fiscale, della sede legale. Spesso queste informazioni sono reperibili nella parte finale del sito internet e verificabili tramite una ricerca online sul sito della Camera di commercio.
6. Monitorare le modalità di pagamento e di consegna del prodotto acquistato o che si vuole acquistare. I tempi di consegna non devono superare i 30 giorni.
7. Non utilizzare mai connessioni Wifi pubbliche per effettuare pagamenti, anche se su circuiti sicuri.
8. Tenersi aggiornati sulle principali cyber-truffe attraverso giornali, siti web istituzionali (es. Polizia Postale) che contengono consigli utili per difendersi.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x