Ultimo aggiornamento alle 23:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

l’iniziativa

Transizione ecologica, la mobilitazione del Pd per le Comunità energetiche rinnovabili

I dem presentano un ordine del giorno per l’attivazione delle Cer. Irto sollecita la Regione: «Basta con l’annuncite, è ora di fare»

Pubblicato il: 24/11/2023 – 12:56
Transizione ecologica, la mobilitazione del Pd per le Comunità energetiche rinnovabili

LAMEZIA TERME Un ordine del giorno sulla conversione ecologica «per premere sulle amministrazioni pubbliche affinché ciascuno faccia la propria parte, in particolare avviando il percorso di attivazione di Comunità energetiche rinnovabili (Cer) sul proprio territorio». E’ questa un’iniziativa politica del Pd nazionale che prende corpo anche in Calabria: a presentarla, nel corso di una corso di una conferenza stampa nella sede del partito a Lamezia Terme, la responsabile regionale Transizione ecologica e sostenibilità del Pd Calabria, Francesca Dorato, ed il segretario regionale del partito, il senatore Irto: l’ordine del giorno è curato dalla responsabile nazionale Conversione ecologica del partito Annalisa Corrado.

L’intervento di Dorato

«Questo ordine del giorno – esordisce Dorato – è importante per l’importanza che riveste oggi la lotta alla crisi climatica, anche e soprattutto alle nostre latitudini, perché la Calabria non è assolutamente esente dalle problematiche nazionali e mondiali. Perché quest’ordine del giorno? L’ordine del giorno lo proponiamo a tutti gli amministratori affinché lo approvino all’interno delle assise comunali per far sì che ci sia un impegno maggiore e costante nella lotta ai cambiamenti climatici. Noi veniamo da un’estate terrificante da questo punto di vista, sappiamo quali sono stati gli eventi devastanti per le nostre regioni, prima l’Emilia Romagna, poi la Toscana, il Veneto. Ecco, questi cambiamenti climatici ormai rappresentano un pericolo costante ricadute importanti non soltanto dal punto di vista ambientale ma anche economico per i nostri territori e per le nostre comunità. Ecco la necessità quindi – rileva Dorato – di abbracciare una politica diversa, una politica che guardi al cambiamento, alla transizione ecologica puntando su quelle che sono le energie rinnovabili, quindi bisogna abbandonare le energie tradizionali per mettere in campo anche quelle che sono le azioni che ci vengono suggerite dall’Unione europea».

L’intervento di Irto

Per Irto «questa è un’iniziativa importante perché è un ordine del giorno che riconosce l’importanza delle comunità energetiche e rinnovabili, lo offriamo agli amministratori della Calabria, della nostra regione, ai comuni affinché si possa stimolare non solo un dibattito costruttivo e propositivo dentro i consigli comunali e impegnare anche le giunte comunali a lavorare affinché si arrivi alle comunità energetiche rinnovabili. Non è solo a carico dei Comuni, oggi servono i decreti attuativi che il Governo nazionale ancora non ha fatto e siamo davanti a una svolta epocale perché il caro energia è sotto gli occhi di tutti. Le comunità energetiche rinnovabili che ci chiede la comunità europea significherebbe per i cittadini diventare non solo soggetti che possono avere dei risparmi sulla bolletta ma diventare anche produttori, vuol dire un risparmio enorme però su questo serve informare i cittadini. C’è la possibilità di fare un grande risparmio per i cittadini e soprattutto creare energia pulita, e affrontare in maniera seria il tema del cambiamento climatico. Nessuno ne parla perché probabilmente è un argomento che non fa presa però – sottolinea il segretario del Pd – è un argomento attuale e il Pd si vuole assumere anche l’impegno di fare proposte per i nostri territori. Si immagini se partissero davvero le comunità energetiche rinnovabili in Calabria, una terra che ha gravi difficoltà economiche e infrastrutturali, che ha gravi questioni di un reddito pro capite basso nella nostra regione, quindi sarebbe un aiuto straordinario che si darebbe ai cittadini, oltre al fatto che diventeremmo la piattaforma sostenibile d’Italia, davvero nelle condizioni migliori possibili. La Regione ha le risorse e anche le competenze per poter mettere in campo iniziative informative sui cittadini ma anche misure, si possono iniziare a ipotizzare misure sulle risorse di aiuto e di sostegno economico per arrivare alle comunità energetiche rinnovabili. Ma una cosa è l’annuncite, una cosa è fare». Alla conferenza stampa hanno partecipato anche Giuseppe Peta, responsabile organizzazione del Pd Calabria, e Domenico Giampà, segretario provinciale del Pd di Catanzaro. (redazione@corrierecal.it)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x