Ultimo aggiornamento alle 7:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’analisi

Feeling tra big, appelli e annunci: prove generali di Europee in (e dalla) Calabria

I risvolti (anche) politici della presenza di Metsola e Tajani alla Regione al fianco di Occhiuto. Il ruolo di Forza Italia e la sfida europeista

Pubblicato il: 05/12/2023 – 16:20
di Antonio Cantisani
Feeling tra big, appelli e annunci: prove generali di Europee in (e dalla) Calabria

CATANZARO Prove generali di Europee in e dalla Calabria. Dalla Cittadella parte un messaggio europeista che ha una valenza istituzionale ma anche se non soprattutto politica, una valenza che fa della Calabria un baricentro nello scacchiere sovranazionale. A rendere baricentrica la Calabria sono la presenza a Catanzaro della presidente dell’Europarlamento Roberta Metsola, una presenza lunga due giorni, e quella del vicepremier e leader di Forza Italia Antonio Tajani, al fianco del governatore Roberto Occhiuto, il cui ruolo di rilievo nazionale e anche internazionale sia come presidente di Regione sia come big forzista riceve oggi chiaramente – è l’analisi corale degli osservatori politici – un fortissimo sigillo. Il feeling di Occhiuto con Tajani è noto, ed è ormai collaudato, e l’annuncio del vicepremier di tenere in Calabria il prossimo G7 dell’export lo conferma in modo plastico, ma il dato significativo è anche il feeling sempre più evidente di Occhiuto con Metsola, per come si sta intuendo da settembre a oggi. In conclusione della cerimonia di inaugurazione della centrale 112 alla Cittadella Occhiuto, in tono ovviamente scherzoso, ha anche “invitato” Metsola a candidarsi in Italia, e in particolare nella circoscrizione Sud, e il senso politico di questo passaggio – per quanto scherzoso – non è sfuggito a tanti analisti. Come non è sfuggita a tanti la corale convergenza sulla linea politica pro-europeista sia di Metsola, sia di Tajani sia di Occhiuto, nella consapevolezza che la sfida delle Europee sia stavolta davvero epocale, con uno schieramento che fa capo sostanzialmente capo al Ppe distante sideralmente dai sovranisti guidati dal leader della Lega Matteo Salvini. Una sfida, quella delle Europee, che sarà poi estremamente delicata soprattutto per Forza Italia, e non a caso oggi Tajani è sceso in Calabria, a casa di Occhiuto, quella Calabria che è la cassaforte elettorale degli azzurri, che saranno dunque chiamati “alle armi” soprattutto nella nostra regione. E forse non a caso la stessa Metsola proprio da Catanzaro ha lanciato un appello direttamente ai calabresi affinché alle Europee facciano sentire la loro voce, auspicabilmente nella direzione pro-europeista. (a.cantisani@corrierecal.it)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x