Ultimo aggiornamento alle 23:22
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la svolta

Cop28, raggiunto lo “storico” accordo sul clima

I governi hanno concordato per la prima volta in assoluto una “transizione” dai combustibili fossili

Pubblicato il: 13/12/2023 – 9:40
Cop28, raggiunto lo “storico” accordo sul clima

Ci sono stati applausi quando l’accordo, supervisionato dal presidente della COP28 Sultan al-Jaber, è stato raggiunto. I governi hanno concordato per la prima volta in assoluto una “transizione” dai combustibili fossili per evitare gli effetti peggiori del cambiamento climatico, in un accordo “storico” del vertice sul clima COP28. L’organismo organizzatore delle Nazioni Unite per il clima, l’UNFCCC, ha pubblicato la bozza dell’accordo mercoledì mattina presto, dopo che i negoziati si erano protratti fino a tarda notte a Dubai. Gli Emirati Arabi Uniti, hanno poi rapidamente organizzato una sessione plenaria di chiusura, senza incontrare obiezioni. “Finiamo ciò che abbiamo iniziato”, ha detto il presidente della COP28 Sultan al-Jaber. “Per la prima volta in assoluto nel nostro accordo finale è presente un testo sui combustibili fossili.”

L’accordo non è giuridicamente vincolante, ma invita tutti i paesi ad abbandonare l’uso di combustibili fossili, per la prima volta in quasi 30 anni di vertici COP sul clima. Ciò non soddisfa i piccoli stati insulari come Samoa e le Isole Marshall, che in precedenza avevano spinto ad “eliminare gradualmente” tutti i combustibili fossili, cosa che sarebbe stata più forte della “transizione” finalmente concordata.

Tuttavia contiene anche delle scappatoie che hanno infastidito i più critici, come quella di consentire un ruolo ai “combustibili transitori” come il gas. L’accordo prevede specificamente “l’abbandono dei combustibili fossili nei sistemi energetici, in modo giusto, ordinato ed equo… in modo da raggiungere lo zero netto entro il 2050 in linea con la scienza”. Il documento riconosce “la necessità di riduzioni profonde, rapide e durature delle emissioni di gas serra (gas serra) in linea con il percorso di 1,5°C” e invita le nazioni a prenderne atto.

Le azioni includono:

• Triplicare la capacità di energia rinnovabile a livello globale e raddoppiare il tasso medio annuo globale di miglioramento dell’efficienza energetica entro il 2030;

• Eliminazione rapida e graduale del carbone senza abbattimento e limitazione dell’autorizzazione alla produzione di energia elettrica da carbone nuova e senza abbattimento;

• Accelerare gli sforzi a livello globale verso sistemi energetici a zero emissioni nette, utilizzando combustibili a zero e basse emissioni di carbonio ben prima o intorno alla metà del secolo;

• Abbandonare i combustibili fossili nei nostri sistemi energetici, a partire da questo decennio, in modo giusto, ordinato ed equo, in modo da raggiungere lo zero netto entro il 2050 in linea con la scienza;

• Accelerare le tecnologie a zero e basse emissioni, comprese, tra l’altro, le energie rinnovabili, il nucleare, le tecnologie di abbattimento e rimozione, come la cattura, l’utilizzo e lo stoccaggio del carbonio, in particolare nei settori difficili da abbattere, e la produzione di idrogeno a basse emissioni di carbonio, in modo da potenziare gli sforzi verso la sostituzione dei combustibili fossili nei sistemi energetici.

• Accelerare e ridurre sostanzialmente le emissioni diverse dalla CO2, comprese, in particolare, le emissioni di metano a livello globale entro il 2030;

• Accelerare la riduzione delle emissioni derivanti dal trasporto su strada attraverso una serie di percorsi, compreso lo sviluppo delle infrastrutture e la rapida diffusione di veicoli a zero emissioni;

• Eliminazione graduale, quanto prima possibile, degli inefficienti sussidi ai combustibili fossili che non affrontano la povertà energetica o semplicemente le transizioni.

Più di 100 nazioni avevano chiesto che nella risoluzione fosse usata la frase “eliminazione graduale” per quanto riguarda i combustibili fossili, ma questo linguaggio è stato annacquato.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x