Ultimo aggiornamento alle 16:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Politica

Non solo Europee, ecco tutti gli appuntamenti del 2024 con le urne

Si volterà per la scelta dei sindaci in oltre 3.700 comuni. Al voto in 5 regioni

Pubblicato il: 06/01/2024 – 6:50
Non solo Europee, ecco tutti gli appuntamenti del 2024 con le urne

ROMA Non solo le Europee, appuntamento sicuramente clou per la politica e, complice il sistema di voto proporzionale, test importante per i partiti e i loro leader: il 2024 si annuncia infatti anno decisamente ricco di appuntamenti elettorali che vedrà milioni di italiani chiamati ai seggi.
Molti infatti saranno i sindaci a dover essere eletti: si tratta di oltre 3.700 comuni, tra cui 27 capoluoghi di provincia e sei capoluoghi di regione, mentre può essere considerata un’altra sorta di partita nazionale quella del voto in 5 regioni (Abruzzo, Basilicata, Piemonte, Sardegna e Umbria).
Quattro di queste andranno alle urne prima delle europee. Al momento solo la Sardegna ha però fissato la data (il 25 febbraio), l’Abruzzo ipotizza il 10 marzo mentre per l’Umbria è indicata la finestra di ottobre.
Da monitorare, ovviamente, anche il voto dei sei capoluoghi di regione: Bari, Cagliari, Campobasso, Firenze, Perugia e Potenza.

I nomi dei candidato alle Regionali

Se è abbastanza chiara la situazione in Abruzzo – l’attuale governatore, Marco Marsilio, eletto con il centrodestra dovrebbe veder confermata la candidatura contro Luciano D’Amico sostenuto dal centrosinistra, M5S, Iv e Azione – decisamente più complicata è la situazione in Sardegna con un duro braccio di ferro tra Fdi e Lega, i primi che vogliono Paolo Truzzu, i secondi per la riconferma di Christian Solinas.
La Basilicata, probabilmente al voto in primavera, è attualmente guidata da Vito Bardi di Forza Italia che cerca una riconferma per vedersela con ogni probabilità con Angelo Chiorazzo sostenuto dal Pd ma ancora non dai 5 stelle nonostante i democratici abbiano congelato il ricorso alle primarie. Ultima delle 5 regioni chiamate al voto è l’Umbria oggi in mano a Donatella Tesei della Lega. I 10 mesi che mancano al voto non sembrano mettere fretta alle coalizioni e al momento l’unico nome che circola è quello di Riccardo Corridori di Alternativa Popolare.

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x