Ultimo aggiornamento alle 10:50
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

dai territori

Provincia di Vibo, carabinieri in servizio nei giorni delle feste per garantire la sicurezza di tutti

Oltre ai quotidiani servizi di controllo i militari dell’Arma hanno vegliato per le strade dei comuni indossando la grande uniforme

Pubblicato il: 10/01/2024 – 16:51
Provincia di Vibo, carabinieri in servizio nei giorni delle feste per garantire la sicurezza di tutti

VIBO VALENTIA Carabinieri al fianco dei cittadini, notte e giorno, per garantire a tutti di trascorrere in serenità le recenti festività natalizie nella Provincia di Vibo Valentia. Oltre ai quotidiani servizi di controllo del territorio, quest’anno i Carabinieri hanno vegliato per le vie della città indossando la Grande Uniforme, un richiamo storico alle tradizioni ultra bicentenarie dell’Arma dei Carabinieri, una sorpresa ed una gioia senza eguali negli occhi di adulti e bambini, che si sono fermati ad ammirare la bellezza di quell’uniforme che risplendeva nei centri di Vibo Valentia, Tropea, Pizzo, Serra San Bruno e Nicotera. Numerosi i controlli su tutto il territorio della Provincia, dove sono state controllate più di 2.000 vetture, con una conseguente azione di contrasto ai numerosi illeciti relativi alle violazioni al codice della strada: nel solo periodo Natalizio sono state contestate più di 150 violazioni alla normativa al codice della strada, con condotte che mettono in pericolo se stessi e gli altri utenti della strada. L’impegno dell’Arma, per prevenire la commissione di reati, soprattutto nei confronti delle vittime più vulnerabili, ha portato alla denuncia di più di 30 persone. Le indagini, coordinate dalla Procura di Vibo Valentia, guidata dal Procuratore Camillo Falvo, hanno consentito, da ultimo, di identificare un settantenne, fermato alla Vigilia di Capodanno in prossimità dello svincolo autostradale Vibonese mentre trasportava numerose batterie di petardi, artigianalmente modificate nelle loro caratteristiche costruttive al fine di aumentarne la potenza esplodente. Le batterie erano state inoltre collegate tra loro, utilizzando micce supplementari: ciò consentiva, una volta accesa la fiamma principale, di provocare dunque una deflagrazione potenziata e simultanea delle varie batterie, causando un pericolo estremo per chiunque si trovasse nelle vicinanze.

Numerosi sono i sequestri operati dall’Arma, soprattutto in materia di petardi e materiali esplodenti, di cui più di 200 kg sequestrati a Nicotera, e che ogni anno, nel corso delle feste, provocano numerosi danni, soprattutto ai bambini che, non comprendendone il pericolo, si trovano a maneggiarli in casa o magari a raccoglierli per strada. Danni per le persone, per gli animali e per l’ambiente, che i Carabinieri cercano costantemente di prevenire nelle numerose attività di controllo, anche nei centri più piccoli della Provincia, e di contrastare, per consentire a tutti di godere di festività più serene e soprattutto più sicure.

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x