Ultimo aggiornamento alle 22:51
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

L’ANALISI

Forza Italia-Lega, il “braccio di ferro” (elettorale) tra prove muscolari e dispetti

L’avvicinarsi delle Europee agita soprattutto il centrodestra, nel quale azzurri e leghisti sembrano rincorrersi nell’occupazione degli spazi

Pubblicato il: 13/01/2024 – 7:11
Forza Italia-Lega, il “braccio di ferro” (elettorale) tra prove muscolari e dispetti

LAMEZIA TERME Prove muscolari, messaggi incrociati, annunci e contro-annunci, conferenze stampa e contro-conferenze stampa e pure qualche dispetto. Com’era prevedibile, il vento, soprattutto quello elettorale, ha iniziato a soffiare forte in Calabria, e agita gli schieramenti, in particolare la maggioranza di centrodestra. La temperatura nella coalizione di governo alla Regione si alza in vista degli incroci del 2024, le Europee, le Amministrative, e anche il “tagliando” di metà legislatura. La partita del resto è di portata nazionale, con la Calabria che è diventata centrale nelle dinamiche dei partiti di centrodestra, con Forza Italia che punta chiaramente sulla “tenuta” del partito proprio nella nostra regione per superare indenne la “madre di tutte le battaglie”, quella delle prime sfide elettorali senza Silvio Berlusconi, confidando nell’apporto di un gruppo dirigente come quello calabrese, guidato dal governatore Roberto Occhiuto, che ha già dato ampie dimostrazioni di forza sul piano elettorale.

Lega Lamezia
La conferenza stampa della Lega ieri a Lamezia

Le “schermaglie” tra Forza Italia e Lega

La Calabria si sta dunque profilando come il “teatro di guerra” nel centrodestra, come dimostra la latente fibrillazione soprattutto tra Forza Italia e Lega, che si stanno contendendo – anche visivamente – il campo per acquisire le migliori posizioni e Fratelli d’Italia che al momento sembra restare alla finestra ma che prima o poi potrebbe anch’essa far sentire la propria voce. Sia ben chiaro: in Calabria, la sostanziale compattezza della coalizione non è – almeno al momento – “sotto stress” come potrebbe essere a Roma. Ma certo l’agenda politica registra quotidianamente il “botta e risposta” tra azzurri e leghisti. La Lega – è avvenuto un mesetto fa –  ingaggia il consigliere regionale Giuseppe Mattiani e a breve Forza Italia si accinge a rispondere con una “new entry” che dovrebbe riequilibrare numericamente gli assetti iniziali a Palazzo Campanella, quella di Salvatore Cirillo, peraltro da sempre molto vicino al neo coordinatore di Fi Franco Cannizzaro. E ancora, Forza Italia annuncia l’adesione del sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro e di altri amministratori lametini e l’adesione di due consiglieri comunali di Catanzaro con la contestuale (ri)nascita del gruppo forzista a Palazzo De Nobili, e di rimando la Lega – su input del parlamentare Domenico Furgiuele, i cui rapporti con Mascaro non sono mai stati idilliaci – annuncia la costituzione del gruppo dei salviniani al Comune di Lamezia Terme: sullo sfondo la partita per le Comunali nella città della Piana ma non solo, evidentemente. Il tutto mentre Forza Italia per la prima volta celebra anche in Calabria i congressi provinciali, trasformati nella vetrina ideale per mostrare i muscoli agli alleati. E tutto questo quando alle Europee ancora mancano un po’ di mesi. Ma l’inverno è già caldo. (a. c.)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x