Ultimo aggiornamento alle 23:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’analisi

Consiglio regionale, dai cassetti polverosi riaffiorano le leggi dell’opposizione

In agenda nelle prossime commissioni alcune proposte normative del centrosinistra finora mai calendarizzate. E’ l’inizio di un nuovo trend?

Pubblicato il: 11/02/2024 – 8:05
Consiglio regionale, dai cassetti polverosi riaffiorano le leggi dell’opposizione

REGGIO CALABRIA Sembrano trovare riscontro le rimostranze dell’opposizione, in particolare del Pd, contro la perdurante mancata calendarizzazione nei lavori delle commissioni del Consiglio regionale delle proposte di legge depositate dai componenti della minoranza di centrosinistra. Il tema, sottolineato anche dal Corriere della Calabria, è stato sollevato sia nell’ultima conferenza dei capigruppo sia nell’ultima seduta del Consiglio regionale, quella che ha proceduto alla rielezione dell’Ufficio di presidenza: in questa ultima occasione, in particolare, Raffaele Mammoliti del Pd aveva auspicato per il futuro una maggiore collaborazione e soprattutto una maggiore attenzione alle proposte di legge di produzione dell’opposizione, la maggior parte delle quali infatti non arriva nemmeno al primo step, l’esame nella commissione competente per merito e nella commissione Bilancio per il parere finanziario, figurarsi in aula. Ovviamente la questione all’atto pratico cambia poco la sostanza delle cose, perché da che mondo è mondo e politica è politica le carte le dà chi ha i numeri, cioè la maggioranza, ma questo non toglie che tra le proposte di legge dell’opposizione ce ne siano alcune che meritano quantomeno una discussione.

Trend in cambiamento?

In questa legislatura è avvenuto raramente ma nell’ultima settimana il trend sembra essere cambiato. E così, venerdì, in terza Commissione si è avviato l’esame della proposta di legge regionale del gruppo Pd sul “fine vita”, anche se con un approccio complessivamente timido e, da parte della maggioranza di centrodestra, sostanzialmente liquidatorio. E così, nella prossima seduta della prima Commissione Affari generali – il 14 febbraio – è stata calendarizzata la proposta di legge di iniziativa dello stesso Mammoliti sull’istituzione dell’”Agenzia regionale per lo sviluppo industriale”, in abbinata con la proposta di legge della Giunta Occhiuto sull’Agenzia per le aree industriali e l’attrazione degli investimenti”, quell’esame abbinato che invece non venne accordato dalla maggioranza quando si trattò di varare la riforma dei Consorzi di bonifica (si ricorderà che il Pd aveva presentato una sua Pdl sullo stesso tema). E sempre il 14 febbraio in sesta Commissione è stata calendarizzata una proposta di legge del democrat Ernesto Alecci in tema di mototurismo (presentato peraltro a maggio scorso). Quante di queste proposte diventeranno poi leggi è tutto da verificare, intanto si deve registrare da parte del centrodestra una mano maggiormente tesa verso l’opposizione.  E si deve registrare il fatto che qualche proposta di legge del centrosinistra incomincia a riaffiorare dai cassetti polverosi del Consiglio regionale. (a. c.)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x