Ultimo aggiornamento alle 18:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’intervento

Occhiuto: «Necessario investire sulla Calabria, una regione straordinaria»

Il governatore: «Possiamo attrarre tantissimi investimenti». Sul palco la consegna alla premier di una riproduzione in miniatura dei Bronzi

Pubblicato il: 16/02/2024 – 16:22
Occhiuto: «Necessario investire sulla Calabria, una regione straordinaria»

GIOIA TAURO «La Calabria è la prima regione del Sud per consistenza di fondi, 2,5 miliardi di euro sui Fondi sviluppo e coesione, grazie anche all’efficace interlocuzione con il ministro Fitto». Un’occasione non solo per Gioia Tauro, dove la premier Giorgia Meloni è arrivata questa mattina per firmare l’accordo per il Fondo sviluppo e coesione con il presidente Roberto Occhiuto, «ma un’occasione per tutta la Calabria». Fondo sviluppo e coesione, ma non solo. Ponte sullo Stretto, porto di Gioia Tauro, il ruolo dell’Italia nel Mediterraneo, la riforma dell’autonomia differenziata. Questi i temi trattati dalla premier nel corso del suo intervento al porto di Gioia. Presente anche il ministro per gli Affari europei, le Politiche di coesione e il Pnrr, Raffaele Fitto. Decine i sindaci e i rappresentati istituzionali presenti. Ad attendere e ad accogliere la premier, il presidente Occhiuto, il prefetto di Reggio Calabria Clara Vaccaro, il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, il sindaco di Gioia Tauro Aldo Alessio e il sindaco di San Ferdinando Gianluca Gaetano.

«Una regione straordinaria con giovani straordinari»

«Quando mi sono insediato – ha detto Occhiuto – giacevano due miliardi di fondi europei non spesi. Li abbiamo impegnati tutti e ciò dimostra il recupero dei ritardi e dell’efficacia della spesa». Tanti i temi trattati da Occhiuto, che ha parlato del Piano Mattei come di «un’idea lungimirante e un’occasione». «Credo – ha aggiunto Occhiuto – che la Calabria e le regioni del Sud oggi possano vivere quelle che hanno vissuto anni fa le regioni del Nord. Oggi si può investire in una regione che può essere una piattaforma per il Mediterraneo, una regione straordinaria con giovani straordinari. Abbiamo un sistema universitario d’eccellenza», ha detto Occhiuto parlando in particolare della decisione del luminare Georg Gottlob, che ha deciso di lasciare Oxford per insegnare all’Unical. E a proposito di bellezze, al termine dell’incontro, dopo la firma dell’Accordo, Occhiuto ha consegnato alla premier Meloni la riproduzione di uno dei simboli della Calabria nel mondo, due piccole riproduzioni dei Bronzi di Riace.

«In Calabria lo Stato è più forte della ‘ndrangheta»

Sul Ponte sullo Stretto Occhiuto ha rimarcato: «La Calabria partecipa con un finanziamento di 300 milioni di euro, e ne sono contento, a fronte ha invece ricevuto 3,5 miliardi di euro per la statale 106 Jonica e un miliardo per migliorare alcuni tratti autostradali». E ancora: «Da italiano credo che il rigassificatore di Gioia Tauro sia un’opera utile per la sicurezza energetica nel Paese e come presidente di Regione lo voglio nel più grande porto d’Italia per una grande piastra del freddo, potremmo attrarre tantissimi investimenti. Chiedo al governo di farsi promotore con le imprese internazionali». Occhiuto inoltre ha ribadito l’impegno della Regione contro la piaga della criminalità organizzata: «Noi paghiamo – ha detto – un prezzo altissimo per i danni che la ‘ndrangheta ha fatto alla Calabria negli anni passati, ma oggi in Calabria lo Stato è più forte della ‘ndrangheta e stiamo dimostrando che questa è una regione che vuole liberarsi da questi stereotipi». E infine un passaggio sulla riforma dell’autonomia differenziata: «Non abbiamo alcun pregiudizio nei confronti delle riforme – ha rimarcato il presidente – a condizione che i cittadini della Calabria siano messi nelle stesse condizioni dei cittadini delle altre regioni». (m.r.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x