Ultimo aggiornamento alle 23:15
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’intervista

Comito e il “nuovo corso” di Forza Italia a Vibo: «Possiamo attrarre i moderati e gli indecisi»

«Aperti al dialogo con gli alleati ma per il noi il candidato a sindaco è la uscente Limardo». Parla il nuovo coordinatore provinciale degli azzurri

Pubblicato il: 20/02/2024 – 16:11
Comito e il “nuovo corso” di Forza Italia a Vibo: «Possiamo attrarre i moderati e gli indecisi»

VIBO VALENTIA «Il nuovo corso di Forza Italia riflette un po’ quello che sta accadendo su scala nazionale, il partito si sta organizzando dopo che è venuta meno la figura di Silvio Berlusconi e si è registrato un po’ di smarrimento»: tra temi nazionali e locali, ecco le prime dichiarazioni di Michele Comito da neocoordinatore provinciale degli azzurri a Vibo Valentia. «Abbiamo dimostrato di saperci organizzare – continua Comito – e forse, come accade nelle buone famiglie, quando il figlio perde un padre subentra il senso di responsabilità per preservare il patrimonio che gli è stato lasciato e magari tentare di farlo crescere. Tutto parte da una organizzazione di partito che prima era un po’ limitata perché vedeva Berlusconi al comando, mentre adesso sia a livello nazionale che provinciale si parte dalla composizione di un coordinamento provinciale che sta lavorando bene».
Stasera una riunione anche in vista delle prossime scadenze elettorali, provinciali in primis. «Ma sarà anzitutto una condivisione di idee e di scelte, la sfida sarà quella di organizzarci in tutto il territorio per coinvolgere quella fascia di moderati che Forza Italia può attrarre grazie alla sua natura centrista ed europeista. Ci sono molte possibilità di margine. A livello regionale stiamo operando bene, non vedo perché gli indecisi non debbano decidere e scegliere un partito come il nostro».
«Per le provinciali, Forza Italia ha presentato una lista di tutto rispetto, condivisa anche da Fratelli d’Italia e che tiene conto di tutto il territorio provinciale: è una competizione un po’ anomala ma vedremo come andrà, io credo che avremo una buona rappresentanza in Consiglio provinciale», spiega Comito. Che adesso dovrà in un certo senso raccogliere il testimone di plenipotenziario locale azzurro da Giuseppe Mangialavori, e sul candidato a sindaco non ha dubbi: «Quella è una sfida molto più impegnativa, abbiamo intrapreso una via diversa, volendo inizialmente rispettare i partiti alleati di centrodestra: Fratelli d’Italia ha aderito al nostro progetto, come parte della Lega. Noi Moderati e Udc hanno pensato di aderire al terzo polo, noi volevamo coinvolgerli perché facevano parte di una coalizione non solo nazionale ma anche regionale, in ogni caso andiamo avanti – conclude Comito – Stiamo aspettando delle risposte da Lega e Fratelli d’Italia, dopodiché noi contiamo di proporre il nome del sindaco uscente Maria Limardo perché, a nostro avviso, ha operato bene in un momento di estrema difficoltà. Restiamo comunque sempre pronti a un dialogo con i nostri alleati».

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x