Ultimo aggiornamento alle 18:29
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il caso

Politici “spiati”, il governatore Occhiuto “monitorato” poco prima delle elezioni regionali

A rivelarlo il “Corriere della Sera” in merito all’inchiesta della procura di Perugia sul presunto dossieraggio. Diversi i calabresi “monitorati”

Pubblicato il: 03/03/2024 – 7:49
Politici “spiati”, il governatore Occhiuto “monitorato” poco prima delle elezioni regionali

ROMA Il governatore della Calabria Roberto Occhiuto sarebbe stato “monitorato” a fine settembre 2021, poco prima di essere eletto. A rilevarlo è il “Corriere della Sera” con riferimento agli sviluppi dell’inchiesta della procura di Perugia sul presunto dossieraggio ai danni di politici e vip. Secondo quanto ricostruisce il “Corriere della Sera”, diversi esponenti di spicco della politica italiana, soprattutto di centrodestra, sarebbero stati “spiati” in momenti cruciali della vita politica, a esempio nella fase di passaggio dal vecchio governo a quello attuale o a pochi mesi delle elezioni politiche del 2022, come nel caso della calabrese Marta Fascina, la compagna di Berlusconi, o di Chiara Colosimo, futura presidente della Commissione parlamentare antimafia. Regista dell’operazione di spionaggio un luogotenente della Guardia di Finanza: Pasquale Striano. Il militare, in servizio alla Procura Nazionale Antimafia, è accusato di almeno 800 accessi abusivi alle banche dati tributarie, antiriciclaggio e dell’antimafia con il solo scopo di reperire informazioni. Ma cosa faceva il militare delle informazioni acquisite? Al momento non è stata trovata la pistola fumante: i dossier su personalità delle istituzioni o politici sono dunque solo un’ipotesi. Certo è che sono 15 le persone attualmente indagate: il sostituto procuratore della Dna Antonio Laudati, tre giornalisti de “Il Domani” e altre persone che avrebbero sollecitato la richiesta di informazioni. I tre giornalisti indagati, anche se non hanno ricevuto nessun avviso di garanzia, sono Giovanni Tizian, Stefano Vergine e Nello Trocchia, componenti del pool inchieste del quotidiano guidato da Emiliano Fittipaldi che oggi firma un editoriale dal titolo “Un pericoloso attacco alla libertà di stampa” dove sostiene “secondo i pm guidati da Raffaele Cantone realizzare inchieste giornalistiche con l’ausilio di carte vere ottenute da fonti giudiziarie è reato: per le fughe di notizie i giornalisti di Domani rischiano ora fino a cinque anni di carcere”. Da quanto riportano alcuni quotidiani, tra le personalità oggetto della ricerca ci sono attuali esponenti del governo come i ministri Francesco Lollobrigida, Marina Elvira Calderone, Gilberto Pichetto Fratin e Adolfo Urso e i sottosegretari Andrea Delmastro e Giovanbattista Fazzolari. Ma anche Olivia Paladino, compagna di Giuseppe Conte. Anche Matteo Renzi compare tra gli oggetti delle ricerche, così come Marco Carrai. Digitati pure i nomi di persone estranee al mondo della politica, come Fedez o, nel 2021, l’allora presidente della Juventus Andrea Agnelli, l’allenatore Massimiliano Allegri e il calciatore Cristiano Ronaldo, oltre al presidente della Figc Giuseppe Gravina. Altri nomi che compaiono negli accessi sono quelli dell’ex parlamentare (oggi in carcere) Denis Verdini, dell’ex presidente della Camera Irene Pivetti, dell’avvocato Piero Amara, dell’imprenditore-editore Francesco Gaetano Caltagirone. Oltre a Occhiuto e Fascina tra gli altri calabresi o personaggi con origini calabresi che – stando a quanto risulta dagli atti dell’inchiesta – sarebbero finiti nel “mirino” di Striano anche il manager dei vip Lucio Presta, il manager pubblico Domenico Arcuri, il ministro Elisabetta Casellati, l’ex ministro Vittorio Colao.

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x