Ultimo aggiornamento alle 11:17
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

ambiente

Ad Alecci il premio Italia Nostra per l’impegno su tutela del paesaggio, della biodiversità e degli ecosistemi

Il consigliere: «Una gestione poco responsabile del territorio rende la nostra regione terra di conquista da sfruttare in ogni sua risorsa»

Pubblicato il: 22/03/2024 – 15:33
Ad Alecci il premio Italia Nostra per l’impegno su tutela del paesaggio, della biodiversità e degli ecosistemi

«Sono veramente onorato di ricevere il Premio istituito dall’Associazione Italia Nostra – Sezione Catanzaro per l’impegno dimostrato nell’anno appena trascorso, riguardo la tutela del paesaggio, dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi. Intendo ringraziare per questo importante riconoscimento e per l’importante lavoro che svolgono attraverso l’Associazione, i componenti del direttivo della sezione “Italia Nostra” di Catanzaro: la presidente Elena Bova, il vice presidente Aldo Ventrici, la segretaria Rossella Greco, la tesoriera Maria Teresa La Vitola e la componente Marisa Gigliotti. Un riconoscimento che mi gratifica e mi incoraggia a continuare su questa strada, per la tutela e la salvaguardia di tutte quelle risorse naturali e paesaggistiche che fanno della Calabria un luogo unico al mondo»: così il consigliere regionale Ernesto Alecci a margine della premiazione organizzata dall’Associazione Italia Nostra – Catanzaro.  
«Una gestione poco responsabile del territorio – aggiunge Alecci – ha fatto sì che la nostra regione oggi sia considerata terra di conquista per le multinazionali dell’energia, discarica di rifiuti anche speciali, terra da sfruttare in ogni sua risorsa. Tutti questi “attacchi” ai nostri territori hanno ricadute negative sul nostro turismo in entrata, sulla filiera agroalimentare, sull’immagine della nostra regione. Fin dai primissimi giorni del mio mandato di consigliere regionale ho cominciato una serie di battaglie contro la diffusione indiscriminata delle pale eoliche terrestri e off-shore che deturpano e inquinano le nostre colline, contro l’abbandono “criminale” dei rifiuti, contro il mancato controllo della qualità delle nostre sorgenti e dei nostri mari. Così come, attraverso alcune proposte di legge, ho cercato di promuovere la tutela di alcune zone caratterizzate da una biodiversità straordinaria come le Dune di Giovino o lo sviluppo di un turismo più lento e sostenibile. In questi ultimi anni ho fatto tanti chilometri attraverso le nostre strade, ho visto tante cose straordinarie, ho parlato con tanta gente che ha tanto da raccontare. Incontri come quello organizzato dall’Associazione Italia Nostra Catanzaro – conclude Alecci – servono anche a questo, a ricordarci quanto è bella la nostra regione tutta e quanto è importante impegnarsi per difenderla e valorizzarla. La nostra regione merita di essere amata di più da tutti noi».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x