Ultimo aggiornamento alle 12:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il punto politico

Consiglio regionale, sull’agenda pesa il “totem” autonomia differenziata

Nei prossimi giorni la maggioranza imprimerà uno sprint per l’Agenzia sull’energia. Ma il “nodo” da sbrogliare riguarda il dibattito sul Ddl Calderoli

Pubblicato il: 01/04/2024 – 13:32
Consiglio regionale, sull’agenda pesa il “totem” autonomia differenziata

REGGIO CALABRIA L’agenda della settimana post pasquale, sul piano istituzionale, è abbastanza scarna, comunque di routine. A Palazzo Campanella in programma per il momento due Commissioni, la quarta Ambiente e la Sesta, Agricoltura e varie, entrambe convocate per giovedì: di particolare significato appare la seduta della “Sesta”, che tra i punti all’ordine del giorno ha anche l’esame della proposta di legge – a firma del presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso, dei consiglieri di Azione Francesco De Nisi e Giuseppe Graziano e del capogruppo del Misto Antonio Lo Schiavo – che istituisce l’Agenzia  regionale per l’energia, proposta di legge i cui contenuti sono stati anticipati nelle corse settimane dal Corriere della Calabria. Si tratta di un’altra riforma che sta per vedere la luce, perché anche questa nuova Agenzia sarà un ente strumentale della Regione: a quanto risulta, la nascita dell’Agenzia per l’energia, che ha già avuto il via libera dalla quarta Commissione Ambiente, rappresenta un’altra priorità per la maggioranza di centrodestra, che solo la scorsa settimana ha “incassato” l’approvazione dell’Agenzia per le aree industriali in luogo del fallimentare Corap e che nelle prossime settimane potrebbe portare all’approvazione anche l’Agenzia regionale per l’informatica e il digitale. I temi “caldi” delle prossime settimane dunque saranno questi, mentre per quanto riguarda il resto – un esempio per tutti, la fusione per la città unica di Cosenza – l’impressione è che la maggioranza di centrodestra voglia parlarne dopo le Europee, considerando che nelle prossime settimane si stringeranno i tempi per le candidature e poi ci sarà da trottare per i big, anche in Calabria.

Il dibattito sull’autonomia differenziata

Da capire poi l’evoluzione del dibattito sull’autonomia differenziata, che quanto prima comunque approderà in Consiglio regionale dopo il rinvio deciso nell’ultima seduta sotto il pressing del centrosinistra e in particolare del Pd, che ovviamente vuole accelerare considerando che il Ddl Calderoli sta per essere incardinato alla Camera dopo essere stato licenziato dal Senato. Si parla della calendarizzazione nel prossimo Consiglio regionale anche alla luce di quanto dichiarato da Mancuso in aula mercoledì scorso, ma dalla maggioranza ancora non confermano. Si fa intendere che si era già pronti mercoledì anche presentare una propria mozione e comunque a discutere con l’opposizione, ma in realtà nel centrodestra non c’è grande compattezza sul tema, perché eludere il tema ormai non si può più, perché c’è da considerare il quadro nazionale, perché c’è comunque da tenere conto di un “sentiment” che si va facendo largo anche fuori dal perimetro politico e partitico (si veda la posizione dei vescovi calabresi, che per quanto molto “spinta” nei toni., davvero inusuali, comunque impone un approfondimento) e c’è da lavorare di cesello e sulle virgole per non creare un cortocircuito con il livello nazionale, soprattutto con la Lega di Salvini e Calderoli, anche se i capigruppo di maggioranza, compreso quello della Lega, Giuseppe Gelardi, in una nota firmata per primo dallo stesso Mancuso, che è del Carroccio, si sono già espressi con una posizione che “frena” rispetto alla linea turbo-leghista. In ogni caso, tra maggioranza e minoranza sono in corso trattative e contatti per veder se c’è margine per una mozione unitaria: cosa non facile – la mozione già depositata dal centrosinistra non agevola in tal senso per il tono radicale che ha – ma fattibile. (c. a.)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x