Ultimo aggiornamento alle 22:31
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

“tolleranza zero”

Abusi edilizi e urbanistici, via libera al protocollo d’intesa tra Regione e Legambiente

L’iniziativa punta a rafforzare la vigilanza e il monitoraggio civico nei Comuni per definire poi gli abbattimenti da effettuare

Pubblicato il: 10/04/2024 – 19:29
Abusi edilizi e urbanistici, via libera al protocollo d’intesa tra Regione e Legambiente

CATANZARO La Giunta della Regione Calabria, nella riunione di oggi, su proposta del presidente Roberto Occhiuto, ha approvato lo schema di Protocollo d’intesa tra Regione Calabria e Legambiente per il coordinamento e il monitoraggio in materia di vigilanza sull’attività urbanistico-edilizia. Legambiente ha formulato relativa proposta di collaborazione con la Regione Calabria per sviluppare nell’anno in corso l’attività di monitoraggio civico rivolto ai Comuni, all’interno della campagna nazionale “Abbatti l’abuso”. Grazie a questa intesa verrà redatto un inventario degli abusi presenti su tutto il territorio regionale e, a valle di questa attività di monitoraggio, verranno decisi e finanziati gli abbattimenti da effettuare. La Giunta ha, poi, stabilito che, per tutto il periodo di svolgimento delle prossime elezioni europee, al fine di garantire la più ampia trasparenza e neutralità, non dovranno essere effettuate nomine o designazioni, salvo che non siano strettamente necessari o per funzioni non procrastinabili. La decisione riguarda, nello specifico, la permanenza nelle rispettive funzioni degli organi commissariali individuati dalla Giunta regionale e nominati dal presidente della Regione, senza soluzione di continuità con gli incarichi già conferiti, e gli incarichi dei commissari straordinari degli Enti strumentali e dei commissari degli Ambiti territoriali di caccia. Pertanto rimarranno nell’esercizio delle rispettive funzioni fino al 31 luglio 2024 i commissari dell’Ambito territoriale di caccia delle province di Vibo Valentia e Crotone; il commissario straordinario di Azienda Calabria lavoro e Arpal; il commissario straordinario dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (Arpacal). Approvato, inoltre, lo schema di accordo di collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana che prevede la realizzazione congiunta e coordinata di iniziative, attività e programmi, basati sull’osservazione e il monitoraggio del territorio e dell’ambiente. L’obiettivo è di prevenire situazioni che possano determinare possibili cause di inquinamento e contaminazione dei suoli e dei sottosuoli, dei corpi idrici superficiali e sotterranei, delle falde acquifere, nonché delle acque marine superficiali, con conseguenti danni per l’ambiente e per la salute pubblica. L’Esecutivo ha, tra l’altro, deciso di confermare gli indirizzi riguardanti l’individuazione degli interventi finalizzati alla risoluzione delle criticità idriche dei territori di Belvedere Spinello, Strongoli, Torre Melissa, Cirò Marina, Isola Capo Rizzuto e Cutro. In tal senso sono stati aggiornati le relative risorse finanziarie occorrenti, pari a 3 milioni di euro, da far ricadere sul Poc Calabria 2014-2020.  Su indicazione della vicepresidente con delega all’istruzione, Giusi Princi, la Giunta ha approvato lo schema del Protocollo d’intesa tra la Regione e l’Ufficio scolastico regionale, per la realizzazione del progetto “La Calabria raccontata dai suoi scrittori”. L’obiettivo dell’intesa è di favorire la realizzazione dello studio, dell’approfondimento e della conoscenza degli autori calabresi all’interno delle scuole della Regione Calabria, nel rispetto dell’autonomia scolastica e delle scelte degli istituti in tema di offerta formativa. Per lo svolgimento delle lezioni, il programma prevede anche l’utilizzo di nuove tecnologie, la formazione dei docenti e il coinvolgimento degli autori calabresi, delle università, delle biblioteche, degli istituti culturali. Deliberato anche il piano di azione “competenze istruzione e formazione” nel quale sono individuati gli interventi da realizzarsi nel periodo 23-27 a valere sul Pr Calabria. Si tratta di uno strumento strategico che per la prima volta, programmando circa 172 milioni di euro, rende immeditata e trasparente l’azione amministrativa, condividendo gli interventi con i potenziali destinatari: istituti scolastici, università, enti di formazione studenti e famiglie, permettendo così loro di programmare le proprie attività tenendo conto di quelle che saranno messe in campo dalla Regione da qui ai prossimi anni. Infine, è stata approvata un’altra delibera della vicepresidente Princi riguardante la rimodulazione interna, ed in particolare il piano finanziario, del Programma operativo complementare (Poc) 2014-2020 della Regione Calabria articolato per line di azione.

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x