Ultimo aggiornamento alle 10:15
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

l’allarme

«Cosa nostra per tornare forte punta sulla cocaina insieme alla ‘ndrangheta»

Il monito del procuratore di Palermo De Lucia: «Sta tornando a gestire direttamente gli acquisti insieme alla mafia calabrese»

Pubblicato il: 18/05/2024 – 18:57
«Cosa nostra per tornare forte punta sulla cocaina insieme alla ‘ndrangheta»

«Oggi il problema delle mafie è che sono ricche fuori ma qui sono povere. E quindi Cosa nostra è consapevole del problema dell’indebolimento della capacità militare e dell’indebolimento della capacità economica. Per tornare a fare i soldi in fretta l’unico modo à quello del traffico di cocaina». A dirlo il procuratore della Repubblica di Palermo, Maurizio De Lucia, intervenendo al convegno “Mafie e antimafie oggi” in corso allo Steri a Palermo. «Cosa nostra, che si era profondamente distratta da questo sistema consentendo alla ‘ndrangheta di ottenere il ruolo che oggi ha di broker europeo nel traffico internazionale di stupefacenti, sta cambiando – ha proseguito – e sul mercato europeo è comparsa una nuova mafia, quella albanese, ma l’altra grande organizzazione mafiosa che sta tornando è Cosa nostra, non più in un ruolo di semplice destinatario delle partite di cocaina ma che comincia a gestire gli acquisti insieme alla ‘ndrangheta, per tornare forti militarmente e politicamente».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x