Ultimo aggiornamento alle 6:57
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il punto

Novità per l’ospedale di Soverato: in autunno apre il punto nascita, pronto soccorso rinnovato

Il commissario dell’Asp di Catanzaro Battistini a confronto con il sindaco Vacca: gli spazi del presidio saranno ottimizzati

Pubblicato il: 15/06/2024 – 16:19
Novità per l’ospedale di Soverato: in autunno apre il punto nascita, pronto soccorso rinnovato

CATANZARO «Nei giorni scorsi ha avuto luogo un incontro tra l’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro ed il Comune di Soverato sul tema degli interventi migliorativi che interesseranno il nosocomio del Basso Ionio. Il commissario straordinario dell’Azienda, Antonio Battistini, ed il sindaco Daniele Vacca si sono confrontati sui lavori migliorativi svolti in parte grazie a fondi di bilancio in parte a valere su fondi Por». Lo riferisce in una nota la Regione Calabria. «In fase avanzata di realizzazione – prosegue la nota – sono gli spazi dedicati ai posti di terapia semintensiva e di oncologia, già decisi nella scorsa primavera dopo le interlocuzioni tra il presidente della Regione, Roberto Occhiuto, il consigliere regionale Antonio Montuoro ed il sindaco Daniele Vacca. Oltre a questi si sta ultimando la realizzazione di tre nuove sale operatorie, degli spazi dedicati alla diagnostica e all’ampliamento del Pronto Soccorso, presso il quale verrà realizzata la “Camera Calda”, con la conseguente reingegnerizzazione di tutti gli ambienti interni, per un valore complessivo di circa 2.8 mln di euro. Questi lavori consentiranno una ottimizzazione di altri ambienti interni e la riapertura del “punto nascita”, anche con il supporto sanitario di personale specialistico cubano di prossimo arrivo in Italia. Il punto nascita è certamente la novità più attesa dalla cittadinanza, poiché Soverato è stato punto di riferimento di molte aree interne anche della provincia di Vibo e dell’alto reggino, come testimonia il significativo numero di parti che venivano eseguiti prima della chiusura avvenuta nel 2019: all’epoca, per il provvedimento di chiusura, più che il numero dei parti fu decisiva proprio la necessità di lavori infrastrutturali: si partoriva sotto la soglia ministeriale per carenza di spazi non per mancanza di utenza o di competenze. I lavori interni, come detto, sono già in fase avanzata di realizzazione; per i lavori al Pronto Soccorso, si è concordato di procedere ad una riorganizzazione iniziale che non ne pregiudichi le attività durante il periodo di massima affluenza estivo, per poi accelerare già dal primo settembre. La riapertura del punto nascita, precisa ancora l’Asp di Catanzaro, si inserisce nelle implementazioni permesse dal piano della rete ospedaliera, concepito in modo da concedere, a fronte di esigenze oggettive e motivate, delle rimodulazioni che aiutino a generare gli standard necessari ad erogare l’assistenza più adeguata».

 Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x