Ultimo aggiornamento alle 13:11
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

LE ECCELLENZE

Ippolito: «Vino calabrese, la sostanza c’è e anche la forma sta migliorando»

Il produttore dal Vinòforum commenta lo “strano caso” delle etichette del Sud sparite dalle tavole che contano. «La Regione ci supporta»

Pubblicato il: 18/06/2024 – 11:55
Ippolito: «Vino calabrese, la sostanza c’è e anche la forma sta migliorando»

ROMA «Siamo poche le aziende calabresi che si cimentano sul mercato nazionale anche per le difficoltà e i costi nel creare una rete vendita, d’altra parte si deve anche tener conto della esigua produzione vitivinicola in Calabria, pari appena allo 0,4% di quella nazionale» così Paolo Ippolito al Vinoforum sullo “strano caso” dei vini del Sud spariti dalle tavole che contano. «È una analisi in parte corretta, ma è ovvio che non si ha quella massa critica per riempire tutti gli spazi – aggiunge Ippolito – e a questo si unisce il fatto che commercializzare in Italia non è facile, le regionalità la fanno da padrone. Noi dagli anni Settanta abbiamo intrapreso un percorso nazionale e internazionale di promozione dei nostri vini: oggi il 30% della nostra produzione è destinato all’estero». Ippolito non nega l’esistenza di «pregiudizi» benché la percezione del vino calabrese sia migliorata tanto: «Ma – chiosa – molto ancora si deve fare, entrare nelle carte dei vini è più facile rispetto al passato per una maggiore attenzione all’autoctono calabrese. C’è tanto da lavorare ma sono ottimista, se riusciamo a lavorare in gruppo ci riusciremo». È «fondamentale» per Paolo Ippolito «fare rete e avere supporto della Regione, vedi Vinitaly per la prima volta stand unico. La Calabria non ha un problema di “sostanza”, c’è una valida imprenditoria e prodotti che non sono secondi a nessuno: molti dei nostri vini sono ai vertici delle classifiche nazionali e internazionali e sono segnalati nelle più prestigiose guide di settore. La Calabria ha però un problema di “forma”, oggi si comunica meglio che in passato, anche grazie alla continuità nella promozione da parte della Regione, in particolare il presidente Occhiuto e l’assessore all’Agricoltura Gallo, che ci fa sentire la sua vicinanza. La nostra regione deve puntare sulla sua biodiversità, che assicura una grande ricchezza di prodotti, e sul turismo. Credo che la strada sia quella giusta».
Infine, a proposito del Vinòforum, Ippolito parla di «una partecipazione che ho fortemente sponsorizzato con l’assessorato, con l’azienda – spiega – sono ormai 10 anni che partecipiamo, si tratta di una kermesse utile soprattutto nel centro Italia perché riunisce i maggiori produttori. È una settimana di incontri molto interessanti: i primi tre giorni sono riservati quasi esclusivamente agli incontri di settore del Lazio e Roma in particolare». Un evento importante «che si inserisce in una serie di iniziative promosse dalla Regione per rafforzare il “brand” Calabria e promuovere il vino calabrese» conclude Paolo Ippolito.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x