Ultimo aggiornamento alle 23:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’analisi

Occhiuto: «Il Consiglio discuterà di autonomia, ma non mi iscrivo al Pd». Ballottaggi? «Contano le Europee»

Il presidente della Regione poi a Salvini: «Non sa se abbia espresso o meno contrarietà all’interno del mio partito»

Pubblicato il: 25/06/2024 – 12:22
Occhiuto: «Il Consiglio discuterà di autonomia, ma non mi iscrivo al Pd». Ballottaggi? «Contano le Europee»

CATANZARO L’autonomia differenziata «deve ancora diventare legge, nel senso che appena sarà promulgata evidentemente il Consiglio regionale ne discuterà, di certo non mi iscrivo al Pd». Lo ha affermato il presidente della Regione Roberto Occhiuto, vicesegretario nazionale di Forza Italia, a margine di un incontro nella sede della Giunta a Catanzaro, rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto se ha intenzione di fare ricorso alla Corte costituzionale contro l’autonomia differenziata, sulla quale Occhiuto ha espresso critiche nei giorni scorsi. «Ho detto pubblicamente quello che nelle riunioni di partito ho sempre affermato, assumendomi la responsabilità del mio ruolo di dirigente nazionale, l’ho detto sempre in assoluta coerenza perché vi invito a vedere anche i resoconti della Conferenza delle Regioni, quando per la prima volta si è discusso l’autonomia differenziata: anche in quell’occasione io dissi di non avere pregiudizi verso l’autonomia differenziata a condizione che si superasse la spesa storica. Anche in quell’occasione, in sostanza, dissi quello che ho sempre ripetuto, “No money no party”». Il leader della Lega Salvini ha detto che il governatore avrebbe dovuto esprimere la sua contrarietà all’autonomia differenziata prima che la legge passasse, sul punto Occhiuto risponde: «Salvini non sa se abbia espresso o meno contrarietà all’interno del mio partito?».

Il commento sui ballottaggi

Il presidente della Regione Calabria ha commentato anche l’esito dei ballottaggi delle Amministrative, caratterizzati dalla sconfitta del centrodestra a Vibo Valentia: «I ballottaggi sono sempre elezioni locali che danno la possibilità ai cittadini di scegliere i candidati che ritengono più utili al buon governo delle loro città. Le elezioni che hanno costituito un test per il governo nazionale e anche per il mio governo regionale – ha sostenuto Occhiuto – sono le elezioni europee. Io avevo chiesto ai calabresi di votare alle Europee pensando anche al Governo regionale».

«Proroga decontribuzione Sud ottima notizia»

«La proroga decisa dall’Unione europea della decontribuzione Sud è un’ottima notizia che mette le aziende della Calabria e dell’intero Mezzogiorno nelle condizioni di avere più opportunità e di lavorare con maggiore serenità. Si tratta di uno straordinario risultato ottenuto dal ministro per gli Affari Ue, il Sud, la Coesione e il Pnrr, Raffaele Fitto, frutto di un delicato e prezioso lavoro a stretto contatto con la Commissione europea», commenta Occhiuto.
«Un obiettivo raggiunto, per nulla scontato, e che, dunque, è necessario valorizzare, perché fino al 31 dicembre le imprese del Mezzogiorno potranno contare sull’esonero contributivo pari al 30%, un sostegno reale per alimentare e dare vigore all’economia del Sud. Il prossimo traguardo sarà quello di rendere questa misura più strutturata per attrarre sempre più investimenti». (a. cant.)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x